Precisa come un treno svizzero, per chi la ama, oppure come una fastidiosa cambiale, per quelli che invece la detestano, è arrivata puntuale sul Molise la prima nevicata dell’anno. Venti centimetri di neve che hanno ammantato il paesaggio dalla costa all’entroterra comprendo di bianco case e campanili, paesi e città, ruderi e masserie ma, soprattutto, strade, viadotti, bretelle, raccordi e tangenziali.

Doppia lo sorte della nevicata nel comune capoluogo dove si registra una circolazione regolare in città e, differentemente, problematica lungo la tangenziale che lambisce Campobasso. Disagi questa mattina per mezzi e automobilisti, nonostante l’intervento di spalaneve. Un lastrone unico di ghiaccio che desta non poche preoccupazioni a causa della mancanza di sale sulla carreggiata. Impedito il transito a mezzi superiori a 7,5 tonnellate a pieno carico, fatto che ha messo in seria difficoltà gli esercizi commerciali in attesa di rifornimento.

Migliore la situazione in città dove in mezzi messi a disposizione dal Comune lavorano incessantemente da ieri notte. La neve in città non rappresenta certo una sorpresa ed il Sindaco Battista ha da tempo predisposto nei minimi dettagli il piano neve. Regolare la circolazione anche vverso gli ospedali Cardarelli e Cattolica.

Sulla questione tangenziale c’è da registrare la presa di posizione del Sindaco di Campobasso. “Mi auguro che l’Anas – dice Antonio Battista – intervenga nelle prossime ore per garantire la piena agibilità della strada”.

Nelle prossime ore le previsioni meteo parlano di un peggioramento con calo ulteriore delle temperature e nuove nevicate. Il consiglio da parte di tutte le autorità è quello di muoversi con prudenza e limitare al massimo gli spostamenti.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…