Home Attualità Parco archeologico di San Vincenzo, Scarabeo: grande opportunità per la Valle del Volturno

Parco archeologico di San Vincenzo, Scarabeo: grande opportunità per la Valle del Volturno

Nella serata di ieri, venerdì 26 ottobre, è stata presentata la proposta di legge sull’Istituzione del Parco archeologico del sito dell’Abbazia di San Vincenzo al Volturno. Un confronto che può definirsi proficuo, avuto con le Amministrazioni di Castel San Vicenzo, Rocchetta a Volturno, Cerro al Volturno e Scapoli, direttamente interessate dal progetto che hanno manifestato interesse, impegnandosi a fornire utili suggerimenti per migliorare la proposta legislativa. Sono intervenuti, per dare un contributo significativo, anche l’architetto Franco Valente, Conservatore dell’Abbazia di San Vincenzo, e l’assessore al turismo e alla cultura regionale, Vincenzo Cotugno. “Questa proposta – ha spiegato Scarabeo – rappresenta un atto legislativo che va oltre la semplice promozione, dato che prevede anche norme e progetti di valorizzazione, promozione e tutela dell’ambiente e del territorio di riferimento, oltre alle tantissime potenzialità per poter diventare un punto di riferimento turistico internazionale con il suo non trascurabile flusso di visitatori. La proposta istitutiva del Parco, dunque, partendo da questo presupposto, vuole favorire anche le possibili ricadute, in termini economico-occupazionali con tutti i vantaggi, offerti dalla storia e dall’ambiente che lo caratterizzano, per questa parte di territorio regionale che può e deve diventare un volano dell’economia molisana”. Le premesse per arrivare all’approvazione della legge proposta dal consigliere regionale Massimiliano Scarabeo ci sono tutte: depositata a fine settembre in commissione, ha trovato il sostegno unanime della maggioranza, oltre che dai consiglieri di minoranza del Pd. Si va dunque verso l’istituzione di un parco archeologico che riconosca, una volta per tutte, l’interesse scientifico, storico-artistico e ambientale dell’area, per trarne vantaggi in termini di sviluppo turistico e quindi economico- occupazionale in un’area a forte rischio spopolamento. Il vice presidente della Regione Vincenzo Cotugno e l’architetto Franco Valente, profondo conoscitore dell’area archeologica di San Vincenzo, hanno evidenziato il carattere innovativo e le grandi potenzialità racchiuse nella proposta elaborata da Scarabeo. Presenti, naturalmente, anche gli amministratori dell’alta valle del Volturno, chiamati a formulare proposte per migliorare la bozza di legge. Per il comune di Castel San Vincenzo è necessario creare nuove infrastrutture e agevolare la fruizione del museo. Per il Comune di Cerro al Volturno l’idea di creare una rete tra i paesi della zona è senz’altro vincente, mentre quello di Rocchetta – che a sua volta segue con interesse l’iter della proposta di legge – si augura un cospicuo stanziamento di fondi per puntare decisi sulla risorsa turismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, nuovo aumento di positivi: 56 casi dai 577 tamponi, 12 le persone guarite

Ancora una impennata di nuovi positivi in Molise. Dai 577 tamponi processati nelle ultime …