La raccolta di racconti ”I cafoni”, titolo dell’ultima opera di Antonio Tufano, isernino, già autore di altri libri di successo, come il Settimo Sigillo e Isernia-Napoli, andata e ritorno, è stata illustrata a Venafro, nel corso di una vivace serata culturale, presentata dal saggista Nicola Tomasso, organizzata in modo impeccabile dalla famiglia Scarabeo, sponsor dell’evento, ospitata nella redazione di Telemolise e patrocinata dal comune, presente con il sindaco Alfredo Ricci. Una serata curata in ogni dettaglio dove il libro si è presentato da solo, attraverso la lettura di alcuni brani che ne hanno fatto vivere e vedere i racconti raccolti nel volume, come per esempio lo struggente ”D’amor si può morir”, oppure come l’ironico ”Il Sacrestano”. Insomma una vera e propria serata d’autore che ha dato lustro alla città venafrana e così, ancora una volta, Venafro si pone all’attenzione della pubblica opinione grazie agli eventi culturali patrocinati dal Comune, come la recente Traviata alla Palazzina Liberty o come una serata letteraria così piacevole come quella di ieri sera. La serata è stata organizzata nella redazione di Telemolise, un’emittente sempre attenta alla narrazione corretta e puntuale di una regione spesso sottovalutata come ha ricordato l’editore Quintino Pallante nel suo intervento. E Antonio Tufano, nel ringraziare l’editore di Telemolise, ha voluto ricordare come lui Quintino lo conoscesse da anni, anzi da decenni, da quando cioè il nostro editore era un bambino che qualche volta accompagnava la madre a scuola, al Fermi di Isernia, lì dove Tufano insegnava e lei era preside.

Potrebbe interessanti anche:

Controlli dei Nas nelle case di riposo della regione: riscontrate 5 violazioni

In concomitanza con il periodo di Ferragosto, i Carabinieri del Nas d’intesa con il Minist…