Anche i lavoratori dello stabilimento “Fiat Fca” di Termoli saranno interessati dalla misura della cassa integrazione. In particolare, gli ammortizzatori sociali riguarderanno il reparto nel quale viene prodotto il cambio “C520″ dal 29 ottobre fino al 7 novembre compreso. Una misura che ha suscitato subito la risposta della Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti e dal Sindacato Operai Autorganizzati, dichiarando in una nota :”Manley da il ben trovato con un metodo non distante dal suo predecessore. Da un lato si chiedono sussidi statali per pagare parte degli stipendi dei lavoratori coinvolti e dall’altra invece produzione su giornate festive, quindi le domeniche diventeranno ordinarie con l’applicazione dei 20 turni. La magia della flessibilità regalata dal contratto aziendale e firmato dal sindacato di parte sortisce questi effetti speciali.” La federazione ed il sindacato, dunque, si dichiarano fermamente contrari alle scelte fatte, e confermano l’adesione allo sciopero indetto per Venerdi 26 ottobre, che coinvolgerà tutti i turni dello stabilimento termolese.

Potrebbe interessanti anche:

Trovato senza vita nel lago il corpo di Lucio Grasso, ex portiere del Riccia

Dopo 48 ore di ricerche è stato ritrovato senza vita il corpo di Lucio Grasso, il pescator…