di PASQUALE DI BELLO

Il lungo braccio di ferro che sta impegnando da mesi il Presidente Toma e la sua maggioranza da una parte e il Movimento 5 Stelle dall’altro si sta avviando alla conclusione. Parliamo della nomina del nuovo Commissario ad Acta per la Sanità. La sede, come noto, è vacante da fine aprile, allorquando la dipartita politica dell’ex Governatore, Paolo di Laura Frattura, è coincisa con la restituzione dell’incarico di Commissario che a lui era stato assegnato. Il nome che circola in queste ore, anticipato dal Quotidiano del Molise, è quello del Dott. Costantino Gallo, medico e manager originario di Ururi. Attualmente, Gallo, è Direttore Progetti e Ricerca Clinica presso l’Azienda Ospedaliera di Padova. Un profilo, quello del candidato Commissario, che vanta un robusto curriculum proprio nel settore della Sanità, comparto nel quale Gallo si è mosso tanto nel territorio pubblico quanto in quello privato, con studi e ricerche legati all’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Nella sua traiettoria professionale c’è da registrare un cortocircuito legato al Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che proprio a Gallo revocò l’incarico di componente della commissione Crite, organismo che si occupa di investimenti in tecnologia ed edilizia, nonchè di acquisti di macchinari, impianti e attrezzature degli ospedali. In questa veste, Gallo, bloccò un costosissimo progetto, quello del Centro Protonico di Mestre, operando un taglio di 800 milioni di euro, fatto che non deve essere andato giù al Governatore Zaia. Il motivo della revoca, assunto da Zaia, fu nella contrarietà a nomine di provenienza politica”. A nominare Gallo, infatti, fu l’assessore alla Sanità della Regione Veneto, Luca Coletto. Quest’ultimo, c’è da dire, è però come Zaia un esponente proprio della Lega, fatto che tinge arco più di giallo la vicenda. Sempre restando alle targhe politiche, le indiscrezioni trapelate danno Costantino Gallo vicino al Movimento 5 Stelle. In vista del possibile incarico di Commissario, infatti Gallo ha già incontrato nei giorni scorsi il Ministro della Salute, Giulia Grillo, nei confronti della quale non ha certo risparmiato gli elogi. Una conferma della vicinanza ai 5 Stelle la si può trovare facendo un giro sulla bacheca Facebook di Gallo, dove fa bella mostra la promozione di un convegno organizzato proprio dai pentastellati, tra i cui relatori figura proprio il papabile commissario.

Appare chiaro come la partita che si sta concludendo si sia messa decisamente a favore dei grillini i quali, al pari di altri in passato, quando si tratta di nomine non disdegnano di guardare al proprio condominio. Gallo, tuttavia, ha dalla sua parte un curriculum di indubbia specializzazione.

Potrebbe interessanti anche:

Ferrazzano, petali di fiori e una canzone di Irama per l’addio a Marco Di Palma

Petali di fiori sulla strada per l’ultimo viaggio nel suo paese. Ferrazzano ha salut…