Home Attualità Zuccherificio, continua lo smantellamento degli impianti dopo vendita beni mobili. Ex dipendenti aspettano risposte
Attualità - Evidenza - QD - 29 Agosto 2018

Zuccherificio, continua lo smantellamento degli impianti dopo vendita beni mobili. Ex dipendenti aspettano risposte

L’odore delle barbabietole e un indotto che mobilitava l’intero territorio sono ormai solo un ricordo. Lavoro per tanti operai, anche stagionali, e una produzione che superava i confini regionali. Ora, quando si lascia la Bifernina per immettersi sulla Statale 87 passando proprio sul ponte chiamato ‘zuccherificio’ dell’impianto resta un cantiere aperto, quello del suo smantellamento. In tanti hanno notato una gru e il via vai di camion e furgoni dall’impianto di contrada Perazzeto, attrezzature e altri materiali smontati pezzo su pezzo. Area transennata per motivi di sicurezza e inaccessibile come proprietà privata ma da fuori spiccano i lavori che aggiungono un tassello a una lunga storia. Dopo la vendita all’asta dei soli “beni mobili” dello zuccherificio, avvenuta a inizio 2017, si continuano a smontare, in sostanza, i ‘pezzi’ dello stabilimento aggiudicati a una ditta specializzata in questo tipo di operazioni. Lavori che vanno avanti da tempo in base alle procedure previste e all’elenco di attrezzature inserite nell’asta di vendita.

Sullo sfondo il silos simbolo dello zuccherificio e una scritta- insegna cancellata dopo la chiusura dell’impianto. Si tratta di un bene immobile di cui, così come per gli altri fabbricati, si aspetta di conoscere il futuro una volta che saranno completati i lavori di smantellamento dei beni mobili aggiudicati.

Si assiste, ricordando con amarezza tante campagne, e i 69 ex lavoratori: una ventina rimasti senza alcun reddito, dieci impiegati con le agenzie interinali, più di venti con la mobilità in scadenza a fine anno e altri nell’incertezza o in pensione. Lavoratori che aspettano risposte, nuovi bandi e soluzioni adeguate per evitare di ampliare la platea di chi non ha un lavoro e nemmeno un reddito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Procedure COVID-19, da Neuromed un successo per il Molise

L’Istituto Neuromed comunica che, così come già annunciato dall’Asrem nel corso della gior…