Nei giorni scorsi, durante lo svolgimento di un servizio di controllo del territorio, due poliziotti, nel transitare sulla SS 17, in direzione Roccaraso, hanno notato una persona anziana a bordo di un veicolo per disabili in estrema difficoltà, in quanto ferma pericolosamente al centro della carreggiata mentre veniva evitata, in una sorta di carambola, dai veicoli che sopraggiungevano a forte velocità da entrambe le direzioni.
Tempestivamente gli operatori hanno raggiunto il malcapitato, azionando i segnalatori luminosi, per mettere in evidenza l’ostacolo.
Purtroppo la batteria di alimentazione del veicolo aveva subìto un’avaria e l’anziano, che comunque versava in buone condizioni psicofisiche, era rimasto in panne nel mezzo della carreggiata. Il caso fortuito ha voluto che i due agenti passassero in quel tratto di strada. Così, mentre uno, alla guida della Volante, mantenendo in funzione i dispositivi di emergenza, ha provveduto a rallentare il traffico veicolare, l’altro, sceso dall’auto di servizio, dopo aver rassicurato l’anziano, lo ha spinto a mano dapprima sul bordo della strada e poi, con l’ausilio di un ciclista di passaggio, fino al domicilio dell’uomo, distante poche centinaia di metri. Qui l’anziano, evidentemente rasserenato, ha potuto raccontare ai familiari la sua disavventura e ringraziare gli agenti per il pericolo scampato. La Polizia di Stato non è preposta solo a reprimere i reati ma anche a prestare soccorso ai cittadini e agli utenti della strada che si trovano in difficoltà. Per la stagione estiva, quando il traffico veicolare sulle arterie della Provincia aumenta in maniera esponenziale, è stato incrementato il numero delle pattuglie presenti sul territorio, proprio per garantire una maggiore sicurezza.

Potrebbe interessanti anche:

Guardie mediche, l’Asrem verso la precettazione per garantire i servizi scoperti in basso Molise

L’indicazione arriva direttamente dal Presidente della Regione e Commissario ad acta…