Fino a domenica giorno il jazz allieterà le serate nelle piazze, nei palazzi e nei locali del centro storico. Ma si potrà ascoltare buona musica anche al museo di Santa Maria delle Monache. Merito del Tetracordo Summit 2018, l’evento che da qualche anno a questa parte propone a Isernia concerti, workshop e momenti di confronto fra artisti provenienti da America, Francia, Spagna, Olanda e Medio Oriente. Gli obiettivi della rassegna li ha illustrati il presidente dell’associazione Tetracordo, Giordano Carnevale, durante un incontro organizzato a palazzo San Francesco, una delle sedi scelte per i concerti. Tra gli ospiti della manifestazione – che si concluderà domenica sera – anche l’ambasciatore Usa del jazz, Ari Roland. “L’evento – si legge in una nota dell’Associazione Tetracordo – è uno scambio culturale e musicale tra America, Francia, Spagna, Olanda e Medio Oriente. L’edizione di quest’anno si terrà sotto la supervisione del Dipartimento di Stato americano per gli Affari culturali e l’Educazione. Il programma del Dipartimento americano punta all’integrazione delle culture e in particolare dei rifugiati e degli immigrati temporaneamente ospitati nel sud Italia”. Tra i partecipanti anche la cantante israeliana Yaala Ballin, il compositore francese Stéphane Delplace, il direttore d’orchestra Antonio Ciacca, il fisarmonicista Samuele Telari.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…