La tragedia si è verificata in località Valle Porcina, tra Montaquila e Colli a Volturno. Valentino Zarli, 47 anni, stava falciando l’erba in un terreno di proprietà della sua famiglia. Con lui c’era anche il padre. Ha capito che c’era qualcosa che non andava quando ha visto il figlio abbandonare improvvisamente la falciatrice. Poco istanti dopo il 47enne si è accasciato al suolo. Il padre ha subito chiamato i soccorsi, ma quando l’ambulanza del 118 è arrivata sul posto per l’uomo, originario di Montaquila, non c’era ormai più nulla da fare. Il personale medico ha potuto soltanto constarne il decesso. Da quanto si è appreso il 47enne è stato stroncato da uno shock anafilattico, provocato dalla puntura di uno o più insetti. Non è escluso che Valentino Zarli sia stato attaccato dopo aver urtato inavvertitamente un nido di calabroni. Sul posto – oltre ai familiari e agli amici della vittima – sono intervenuti anche i Carabinieri. Ma sulle cause del decesso non ci sono dubbi. Dopo l’ispezione cadaverica, la salma è stata infatti riconsegnata ai familiari per consentire lo svolgimento dei funerali, fissati per questo pomeriggio alle 16:00. La notizia della morte di Valentino Zarli ha destato profonda commozione a Montaquila, dove il 47enne era molto conosciuto e apprezzato.

Potrebbe interessanti anche:

La casa diventa bazar della droga, arrestato un 40enne a Santa Croce

Avevano creato non pochi sospetti quegli sconosciuti visti girovagare alla periferia di Sa…