13 C
Campobasso
giovedì, Febbraio 29, 2024

Presentata la lista “Il Molise di tutti”. Attacco di Nagni ai 5 Stelle: “Sono in confusione. Nel loro programma cose che abbiamo già fatto”

AperturaPresentata la lista "Il Molise di tutti". Attacco di Nagni ai 5 Stelle: "Sono in confusione. Nel loro programma cose che abbiamo già fatto"

Prosegue la vertiginosa girandola di presentazione delle liste in vista delle prossime elezioni regionali. Oggi è stata la volta del “Molise di tutti”, nome e simbolo già noti per aver contrassegnato in passato l’esperienza politica del presidente uscente Frattura. A capeggiare la formazione è l’assessore uscente ai trasporti e alle infrastrutture, Pierpaolo Nagni, che ha tenuto a sottolineare il carattere civico della lista, composta da una larghissima parte di professionisti e persone provenienti dalla società civile e da una quota politica minoritaria nella quale Nagni ha ricompreso chiaramente se stesso.

Il tratto politico del “Molise di Tutti” – sono sempre parole di Nagni, è rappresentato dalla “continuità con la passata amministrazione regionale”. Nagni è il primo che pronuncia a chiare lettere questa parola, “continuità”. Poi anche lui, come stanno facendo un po’ tutti nello schiaramento di centrosinistra, ha attaccatp a testa bassa il “Movimento 5 Stelle”. “Sono in uno stato di confusione – ha detto – tanto che scrivono nel loro programma cose che noi abbiamo già messo in cantiere : vedi l’elettrificazione della rete ferroviaria ed il bando di gara per l’affidamento del trasporto pubblico extraurbano ad un unico gestore”. Una stilettata Nagni poi la riserva ai suoi ex colleghi consiglieri passati da uno schieramento all’altro. “Le loro sono furbizie – ha detto – che verranno punite dall’elettorato”.

Presente all’incontro anche il presidente uscente della regione Frattura che insieme agli auguri formulati ai candidati è tornato a parlare del difetto di comunicazione che ha contrassegnato la sua amministrazione. “Faccio un mea culpa sul piano della comunicazione – ha detto; non siamo riusciti a comunicare i nostri risultati e mi auguro che il centrosinistra possa governare questa Regione e far comprendere gli obiettivi che abbiamo raggiunto”. “Carlo Veneziale è un galantuomo e Il Molise di tutti è una lista fuori dagli schemi, composta da persone normali”. Così ha concluso il prossimo ex presidente.

Ultime Notizie