Home Attualità Presentata la lista Molise 2.0: “Una scommessa di totale rinnovamento”, ha detto Roberto Ruta
Attualità - Evidenza - Regione - 30 Marzo 2018

Presentata la lista Molise 2.0: “Una scommessa di totale rinnovamento”, ha detto Roberto Ruta

Proseguono a spron battuto le presentazioni di liste e candidati. Questa mattina è toccato alla formazione chiamata Molise 2.0, figlia legittima dell’esperienza più vasta rappresentata dall’Ulivo 2.0. A fare gli onori di casa, il senatore uscente del PD, Roberto Ruta, affiancato dal candidato governatore del centrosinistra, Carlo Veneziale. Presente all’incontro anche il sindaco di Campobasso e presidente della omonima provincia, Antonio Battista.

A tenere a battesimo la neonata formazione, nella quale è confluito anche il “Centro Democratico” di Luigi D’Orsi, c’è la folla delle grandi occasioni. Fatto significativo per una lista formata esclusivamente da volti nuovi. “Questa lista è una scommessa – ha detto con soddisfazione Roberto Ruta – quella di un rinnovamento totale. Nessuno dei candidati – ha aggiunto – è mai stato presente in Consiglio regionale”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal candidato Governatore, Carlo Veneziale. “Sono orgoglioso di questa squadra che servirà a governare meglio il Molise” – ha detto – ribadendo poi alcuni degli obiettivi che si è dato all’indomani del 22 aprile qualora diventasse presidente: Sanità pubblica, inclusione sociale, politiche per il lavoro. Ha poi aggiunto il tema cultura, completamente scomparso dall’agenda politica durante l’era Frattura. Detto questo Veneziale ha lasciato il consueto argomentare moderato che lo contraddistingue ed ha sferrato un attacco a testa bassa verso il Movimento 5 Stelle. “Un partito – ha detto – di proprietà di una società milanese, alleato con la detra razzista di Salvini”, con evidente riferimento alla Casaleggio associati. Sul piano locale, invece, l’affondo è diretto, con tanto di nome e cognome: “Il Movimento 5 Stelle – ha sottolineato – pontifica sul tema dei costi mentre c’è chi, come Antonio Federico, percepisce la doppia indennità: quella di Consigliere regionale e quella recente di Parlamentare”.

Insomma, la campagna elettorale si preannuncia bollente e dopo Pasqua, aperte le uova, c’è da scommettere che le sorprese continueranno a fare capolino tutti i giorni e più volte al giorno con una crescendo rossiniano di fuochi d’artificio che da qui al 22 aprile infiammeranno i cieli del Molise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Majorana-Fascitelli, il commosso saluto agli studenti della preside Di Nezza

Carissimi, come da consuetudine rivolgo il mio saluto istituzionale alla comunità educativ…