“Mamma, da grande voglio fare i mostri”. Aveva sei anni quando Emanuele De Luca espresse questo desiderio. Diceva sul serio. Oggi è considerato uno dei principali esperti di effetti speciali nel mondo del cinema italiano. L’ennesima conferma arriva dalle nomination al David di Donatello: l’artista e scenografo isernino ha ottenuto la candidatura nella categoria “miglior truccatore” per il film “Riccardo va all’inferno”, con Massimo Ranieri nelle vesti dell’attore protagonista. De Luca si è occupato dell’invecchiamento dell’attrice Sonia Bergamasco. I David di Donatello saranno consegnati mercoledì 21 marzo in prima serata su Rai Uno. Emanuele De Luca è un autodidatta. Crea effetti speciali sin da ragazzino. É riuscito a trasformare la sua passione in un lavoro. Oggi è uno dei più professionisti più richiesti nel settore. Anche il regista premio Oscar Paolo Sorrentino si rivolge spesso a lui (La grande bellezza, The Young Pope, Youth e l’ultimo in uscita). Emanuele ha realizzato il suo sogno restando a Isernia, senza mai abbandonare il suo piccolo laboratorio. Chi lo cerca, sa dove trovarlo. Il lavoro non gli manca di certo.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 10 positivi e un nuovo ricovero al Cardarelli. Ci sono anche 11 persone guarite

Dieci nuovi contagi ed un nuovo ricovero in Malattie infettive. Sono i dati dell’ultimo bo…