Per l’inaugurazione è questione di settimane, ma il futuro della Palazzina Liberty a Venafro – rimessa a nuovo dopo anni di abbandono – in linea di massima è già deciso. L’ultima novità riguarda l’Università del Molise che, salvo sorprese, avrà a disposizione dei locali per allestire un punto informativo e di rappresentanza (e non dei corsi di studi universitari, come precisato attraverso una nota dall’ateneo molisano). L’università e l’amministrazione comunale in questi giorni stanno lavorando per raggiungere l’intesa, ma il via libera ufficiale non dovrebbe tardare ad arrivare. Un’altra parte della palazzina sarà invece destinata alla creazione di un presidio turistico, con il chiaro obiettivo di promuovere il meglio del territorio, compresi i pacchetti turistici organizzati dalle associazioni che operano in città. Mentre l’assessorato comunale al turismo sta lavorando alla realizzazione di un itinerario dedicato a Padre Pio che, partendo dal convento dei Cappuccini – dove nel 1911 il santo fu ospitato per un mese e mezzo a causa di problemi di salute – dovrebbe condurre i visitatori anche a San Vincenzo al Volturno. Alla Palazzina Liberty troverà sede anche il Parco regionale dell’olivo, a sua volta concepito per valorizzare il territorio, i suoi ulivi secolari e l’olio, uno dei prodotti di punta del territorio. Per l’ente si tratta di una notizia più che confortante: lasciato inspiegabilmente senza fondi dalla Regione, ha seriamente rischiato lo sfratto dall’attuale sede. Ma ora l’intesa raggiunta con il Comune dovrebbe risolvere ogni problema. Il piano superiore della Liberty, infine, resterà a disposizione di enti, associazioni e cittadini per promuovere convegni, mostre e varie iniziative di carattere culturale.

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…