(ANSA) – CAMPOBASSO, 31 GEN – Notificati ieri al presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura (Pd), e al suo avvocato, Salvatore Di Pardo, gli avvisi di garanzia della Procura di Bari per l’ipotesi di calunnia nei confronti della direttrice di Telemolise, Manuela Petescia, e del magistrato Fabio Papa, all’epoca dei fatti Pm a Campobasso, assolti il 4 maggio 2017 dal gup di Bari, Antonio Diella, perché il fatto non sussiste, dalle accuse avanzate dallo stesso Frattura riguardanti un presunto ricatto, avvenuto durante una cena – alla quale avrebbe partecipato Di Pardo – finalizzato a sollecitare una legge per l’editoria a favore dell’emittente molisana. La notizia viene confermata all’ANSA dal Governatore che lunedì 5 febbraio sarà ascoltato dal Pm per l’interrogatorio di garanzia. “Vado e ascolto quello che mi dicono – le parole di Frattura – non so cosa dire prima di andare – preciso che solo ieri mi è stato notificato l’avviso di garanzia”.

Potrebbe interessanti anche:

Trovato senza vita nel lago il corpo di Lucio Grasso, ex portiere del Riccia

Dopo 48 ore di ricerche è stato ritrovato senza vita il corpo di Lucio Grasso, il pescator…