Emilio Pesino

Dopo l’incubo dello sfratto, dopo una montagna di promesse non mantenute e fondi mai concessi, per il Parco regionale dell’Olivo di Venafro arriva finalmente una nuova notizia: a breve avrà una nuova sede. Anche se ancora manca l’ufficialità, l’Amministrazione comunale ha infatti deciso di concedere all’ente presieduto da Emilio Pesino alcuni locali all’interno della palazzina Liberty, restaurata di recente e ormai prossima all’inaugurazione. Grazie alla nuova sede sarà possibile allestire una mostra permanente dedicata all’olio, promuovere visite didattiche, organizzare eventi di carattere enogastronomico e appuntamenti culturali. Il via libera – seppur ufficioso – al trasloco dal Palazzo della Congrega alla palazzina Liberty ha dunque dato nuovo slancio ai vertici del Parco dell’olivo. Nonostante le note difficoltà economiche causate dal mancato trasferimento di fondi da parte della Regione, l’ente continua a lavorare per condurre in porto un importante progetto di respiro nazionale: viviamo una situazione assurda – ha commentato Pesino – siamo ancora in attesa dei fondi stanziati nel 2015. Ma vogliamo andare avanti, anche perché stiamo lavorando a livello ministeriale su un progetto che mira alla salvaguardia e alla valorizzazione delle aree olivicole. Importanti novità, in tal senso potrebbero arrivare già nei prossimi giorni.

Potrebbe interessanti anche:

A Civitanova torna la “coppa” con carne e patate

Il 19 e 20 agosto a Civitanova del Sannio torna l’evento “Carne e patate sott alla coppa”.…