Home Attualità Demanio a Rio Vivo: finalmente c’è la legge per Termoli con l’emendamento della Venittelli

Demanio a Rio Vivo: finalmente c’è la legge per Termoli con l’emendamento della Venittelli

Finalmente dopo 105 anni anche Termoli avrà la sua nuova linea di demarcazione del demanio. Dopo un secolo di confusione, di contenziosi, di condoni, accuse di abusivismo, finalmente verrà risolta la situazione che riguarda Rio Vivo, la zona a sud di Termoli, grazie a un emendamento della deputata del Pd Laura Venittelli, inserito nella finanziaria. Alla legge che nel 2004 per Campomarino e poi San Salvo, stabiliva una regola per la demarcazione della linea del demanio, è stato aggiunto anche il nome della città di Termoli. Perché poi all’epoca Termoli venne esclusa resta un mistero tutto italiano o tutto politico. Oggi si mette un punto e finalmente si può ripartire. “E’ una cosa che dovevo alla mia città” ha commentato Laura Venittelli, commossa, in una sala consiliare dove si sono radunati i residenti di Rio Vivo, ai quali la deputata aveva già annunciato la svolta con un incontro che si è poi trasformato in una festa.
Quale sia il terreno demaniale, dove cominci e dove finisca, in realtà nessuno lo sa. La vecchia linea risale al 1912, ma è una linea senza riscontro sulle carte, e poi negli anni la stessa conformazione della costa è cambiata. “Negli anni si è creata una situazione di impasse che ha avvantaggiato chi stava fuori dalle regole” ha commentato la Venittelli, specificando di non voler essere considerati privilegiati, con la norma, ma di voler essere semplicemente uguali. Anche per il Comune, nel tempo, era diventato impossibile fare programmazione in una zona – come spiegato dal sindaco Angelo Sbrocca – in cui non si sapeva cosa si poteva fare e cosa no. Dal primo gennaio la legge entrerà in vigore e da subito verrà chiesto al Ministero dei Trasporti e al Demanio di venire a Termoli e di delimitare la nuova linea di demarcazione, sulla base delle indicazioni del catasto. Finisce, dunque, un incubo per tanti cittadini, mentre ci sarà qualcuno che dovrà abbattere, se la sua casa risulterà costruita sul demanio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Svaligiata rivendita di caciocavalli, i ladri rubano anche un furgone

Furto di caciocavalli a Vastogirardi dove una banda di ladri nella nottata ha praticamente…