Home Apertura Lavoro, Iorio a Frattura: “Scelte pericolose. Mi candido per rilanciare il Molise”
Apertura - Politica - QD - Regione - 28 Dicembre 2017

Lavoro, Iorio a Frattura: “Scelte pericolose. Mi candido per rilanciare il Molise”

di GIOVANNI MINICOZZI

L’emergenza lavoro sarà oggetto dell’ennesimo dibattito in un  consiglio regionale monotematico convocato per le prossime ore. Tra l’altro dovrebbe essere discussa anche una mozione presentata dal centrodestra sul tema della stabilizzazione dei precari e relative discriminazioni, dicono dall’opposizione, perpetrate dalla giunta regionale. Duro l’attacco di Michele Iorio a Paolo Frattura:
“Io credo che il Consiglio regionale sarà la somma di tutta una serie di errori che sul lavoro questa giunta regionale ha commesso nel corso di questi ultimi anni. Tanti lavoratori, migliaia di lavoratori , senza più sostegno al reddito e altri se ne preparano ancora nei prossimi mesi. La questione del precariato è stata affrontata veramente  in maniera assolutamente  inconcepibile,  per cui ci sono provvedimenti che la giunta regionale ha fatto  ad personam  e, addirittura, si tenta di prorogare e di rendere valida per i prossimi cinque anni una dirigenza che ha gestito con Frattura  il potere regionale. Il contrario di quello che dovrebbe essere in una democrazia  cosiddetta corretta. Questa giunta regionale ha affrontato lo spoil system in maniera molto decisa nella propria gestione e adesso lo fa all’inverso, cioè vuole perpetuare una dirigenza, che in questi anni è stata al suo servizio , per i prossimi cinque.  Credo che siamo di fronte ad una politica non solo sbagliata, ma anche pericolosa dal punto di vista della possibile osservazione sulla legittimità dei provvedimenti adottati”.
-Sono provvedimenti, peraltro,  varati alla vigilia di una campagna elettorale. E’ normale secondo lei?
“Beh è grave che alla vigilia di una campagna elettorale si svolgano prove selettive, concorsi,   uno dietro l’altro, per cercare di favorire questo o quel dirigente. Addirittura, per quanto riguarda il precariato, c’è la legge  Madia che  è molto chiara e che dovrebbe essere applicata dal primo Gennaio, cioè tra qualche giorno e non tra qualche settimana ma  ancora si fanno provvedimenti che tentano  in qualche modo di scavalcare questa legge cercando di favorire qualcuno. Questa giunta regionale ha finito il suo compito, credo che debba capirlo e affidare agli elettori la decisione sul futuro”.
– Appunto, siamo quasi in campagna elettorale ormai, Michele Iorio mantiene la sua candidatura al vertice della Regione? 
“Ma io non ho mai avuto dubbi sulla mia candidatura, l’ho detto, l’ho annunciato in più occasioni,  riconfermo la mia volontà di offrire al centrodestra la possibilità di essere unito per dare credito, per dare risposte ai cittadini che da anni aspettano un centrodestra compatto che sappia  ritrovare la sua forza.  Osservo però  che  tutto si fa tranne che questo. Chi ha gestito il potere per cinque anni vuole continuare a farlo attraverso i cambi di casacca affinché nulla cambi e si resti comunque dalla parte giusta, dal loro punto di vista, cioè dalla parte di chi vince per non perdere il potere. Tutto questo non fa parte della mia idea e dell’idea di tanti amici che mi stimano e  mi incoraggiano, per cui non abbandonerò  il campo e sarò della partita come candidato Presidente per vincere e per rilanciare il Molise”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Due giorni senza nuovi contagi in Molise: il numero dei positivi fermo a 222

Due giorni senza nuovi casi positivi. Cifre incoraggianti in Molise dopo giornate difficil…