Un’iniziativa che guarda alla solidarietà e a un gesto di vicinanza e calore proprio nel periodo dell’Avvento. Ha riscosso numerosi apprezzamenti l’idea della Caritas diocesana che alla stazione ferroviaria di Termoli ha allestito due alberi di Natale dove chi lo desidera può lasciare in dono sciarpe, cappelli, guanti e altri accessori ancora in buono stato. Doni che potranno essere liberamente presi da chi sta vivendo una situazione di bisogno. L’iniziativa ‘Il calore della carità’ nasce dalla condivisione delle parole di Papa Francesco, con l’invito ad accompagnare i fratelli in difficoltà con gesti concreti, ma anche attraverso l’ascolto e l’incontro nella vita quotidiana. Ciò che resterà sugli alberi verrà ritirato dagli operatori della Caritas e utilizzato per riscaldare l’inverno di chi si rivolge ai servizi del centro diocesano. I due alberi sono stati allestiti grazie all’aiuto dei volontari del servizio civile nella giornata dell’Immacolata e resteranno in stazione fino al 2 gennaio. I cittadini non si sono fatti attendere e da subito sui due alberi sono comparse le prime sciarpe. A disposizione ci sono le mollette per appendere un dono, proprio come fosse una decorazione. In cambio si riceve un foglietto con frasi tratte dal discorso del papa nella giornata della povertà. Un’iniziativa che si apre alle persone sole, ai poveri, agli anziani, a chi cerca un conforto non solo materiale, ma soprattutto umano. Questo il vero spirito del Natale.

Potrebbe interessanti anche:

La Caritas di Trivento in soccorso ai terremotati della Turchia e Siria. Stanziati 5 mila euro e avviata la raccolta fondi

La Caritas di Trivento in soccorso ai terremotati della Turchia e Siria. Stanziati 5 mila …