Domani, sabato, e domenica, si svolgerà, A San Pietro Avellana, la XXIII edizione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco Pregiato; il contesto, che vede il comune alto molisano come unico riferimento per l’Italia centro meridionale, è organizzato all’interno del centro abitato e ospiterà espositori di tartufo e prodotti tipici provenienti da diverse regioni italiane. Ci sarà possibilità di degustare pietanze al tartufo sia all’interno del “ristorante fieristico”, che in strada attraverso l’esperienza dello “street food”. La due giorni sarà arricchita da diversi eventi culturali; in collaborazione con l’Archivio di Stato di Isernia è stata organizzata la mostra “Restituire la memoria, frammenti di storia locale” con l’esposizione di documenti inediti riguardanti il territorio di San Pietro Avellana. Domenica 5 novembre, in stazione, arriverà, come di consueto il “Treno del Tartufo Bianco”, che porterà in paese centinaia di visitatori provenienti da tutta Italia. Sabato 4, alle ore 11, ci sarà l’inaugurazione del nuovo museo archeologico con l’apertura della Mostra “Una finestra sul passato – La necropoli arcaica di San Pietro Avellana”; l’evento, organizzato in collaborazione con la Soprintendenza del Molise ed il Polo Museale del Molise sancisce il completamento dei lavori del nuovo museo finanziato grazie al programma della Presidenza del Consiglio dei Ministri, “Cantieri in Comune”. Domenica è previsto l’arrivo del treno del tartufo.

Potrebbe interessanti anche:

Mascherine non conformi sequestrate quasi due anni fa dalla Finanza in basso Molise, a giudizio impresa che le distribuì

Si sono chiuse le indagini relative all’operazione della Guardia di Finanza che a gi…