Home Attualità Fiaccolata della memoria a San Giuliano di Puglia: ricordo vivo e speranza lungo i luoghi del dolore
Attualità - Evidenza - QD - 1 Novembre 2017

Fiaccolata della memoria a San Giuliano di Puglia: ricordo vivo e speranza lungo i luoghi del dolore

Una lunga scia di luce ha illuminato la serata del 31 ottobre a San Giuliano di Puglia. La fiaccolata della memoria nei luoghi del ricordo a distanza di quindici anni dal terremoto e dal crollo della scuola Jovine in cui morirono ventisette bambini e una maestra. In tanti hanno condiviso l’iniziativa organizzata dal Comitato Vittime. Il ritrovo davanti al parco della memoria costruito sulle macerie dell’edificio crollato. Qui sono stati pronunciati i nomi dei bambini e dell’insegnante accompagnati da palloncini liberati sotto il cielo stellato e la luna. Tante fiaccole e persone di ogni età: famiglie, bambini, amici, volontari, soccorritori, nessuno ha dimenticato e anche in questa occasione ha voluto esserci con un sentimento profondo di grande vicinanza e affetto. La fiaccolata ha toccato i luoghi del dolore nel paese ricostruito: la scuola elementare, il palazzetto allora trasformato in una grande camera ardente per accogliere le bare delle vittime, il cimitero. La luce del cuore, una memoria viva, le preghiere dell’eterno riposo e dell’Angelo di Dio. Un abbraccio condiviso, la consapevolezza e un senso di unità a distanza di tanti anni e di un evento così lontano e, allo stesso tempo, così vicino per guardare al futuro nel segno del ricordo e di una vita che continua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Termoli: lacrime e dolore per l’ultimo saluto a Sara, la città si stringe intorno alla famiglia

Lacrime e commozione a Termoli per i funerali di Sara Favia, la ragazza di 17 anni rimasta…