Emergenza viabilità in Basso Molise. Dissesti, pericoli e una

situazione ancora precaria in vista dell’inverno e delle possibili

precipitazioni che andranno ad amplificare i rischi di dissesto

idrogeologico.

A preoccupare è ancora una volta la provinciale 78 che collega

Acquaviva Collecroce a San Felice del Molise, Montemitro e

Montefalcone e quindi al collegamento con la Trignina.

Un ponte che si trova lungo la strada è ancora chiuso al transito per

motivi di sicurezza e, per impedire i passaggio dei veicoli, la

carreggiata è sbarrata da blocchi di cemento armato e terreno.

Una situazione insostenibile con mille disagi per le popolazioni e i

tanti pendolari tra studenti e lavoratori che solo per fare un esempio

devono raggiungere Larino e altri centri del territorio.

Le alternative sono quelle di altre strade dissestate ma da mesi i

cittadini aspettano dalla Provincia di Campobasso l’apertura di una

bretella o comunque una soluzione che possa limitari i disagi in

attesa della sistemazione definitiva del ponte. Un appello che si

rinnova per l’ennesima volta e non esclude una raccolta di firme da

consegnare al Prefetto, Maria Guia Federico. Obiettivo: dare corso

agli interventi prima che la pioggia, la neve e il ghiaccio

compromettano ancora di più la mappa della viabilità.

Potrebbe interessanti anche:

Fanelli: “Dalla vittoria di Isernia parte strada per conquistare Regione”

Il giorno dopo il voto di Isernia che ha promosso sindaco a pieni voti Piero Castrataro, b…