di Adele Fraracci e Mino Dentizzi

Il 18 settembre a Campobasso la presentazione dei nostri “Appunti” . Da allora un turbinio di telefonate, sms, incontri, contatti di amici e non, che hanno offerto la disponibilità all’elaborazione di un programma-manifesto per il Molise. Alcuni si sono già messi al lavoro! Testimonianza, dunque, che i cittadini, ognuno a proprio modo, vogliono partecipare alla stesura di un programma che non solo rivendichi diritti ma che metta in campo professionalità e visioni declinate in contenuti concreti ed esercitare il personale dovere a favore del bene comune e dell’utile collettivo, con un occhio attento alle opportunità e prospettive reali per le giovani generazioni. Il terreno è cioè quello democratico, che vuole rimettere al centro i cittadini e boicottare quelle ciniche logiche di potere che hanno calpestato per troppi anni il decoro della regione e il rispetto delle regole e dei rapporti interpersonali. Siamo convinti che per centrare obiettivi e principi, in questo processo, sia importante coinvolgere le realtà territoriali, singole persone, associazioni, tutto quello che si muove in maniera organizzata e non per forza al di fuori della politica “ufficiale”, in modo che davvero si potrà costruire un progetto che sia sintesi delle diverse sensibilità, dei valori o delle singole appartenenze e sia espressione dell’agire quotidiano e dell’appuntamento elettorale. Che dal basso si legittimi cioè l’alto, dove l’alto sia semplicemente declinazione all’esterno della volontà della base. E’ giunto il momento di un cambiamento del punto di osservazione: mai più solo un parlarsi addosso fra pseudopolitici o cittadini maggiormente impegnati, ma incontrare le persone nella reale volontà di coinvolgere; non più un linguaggio tecnicistico che non si fa comprendere, ma la valorizzazione della comunicazione autentica: dialogo e linguaggio diretto. La prossima tappa è venerdì 13 alle ore 18 a Campomarino, palazzo Norante. Altri ancora saranno gli incontri nei comuni molisani. Nel frattempo stiamo costruendo una pagina fb e un indirizzo mail cui i cittadini possono accedere per dare il proprio contributo concreto e dialogico. Democratic@ la Nuova Frontiera.

Potrebbe interessanti anche:

Rievocazione storica ad Agnone: tornano le lavandaie dei lavatoi

Ad Agnone arriva una nuova rievocazione storica. Il Comitato di Quartiere “Agnone Ce…