Tragedia a Gambatesa, in contrada Carestia, dove ha perso la vita Giovanni Antonio Romanio, di 57 anni. Stava lavorando nei campi della sua famiglia, ieri pomeriggio. Da una prima ricostruzione, pare avesse acceso, un fuoco per bruciare le stoppie e il fumo lo avrebbe asfissiato. Lui viveva e lavorava a Cercemaggiore, dove era sposato e aveva famiglia. I genitori, ieri sera, non vedendolo tornare, si sono allarmati e hanno chiamato i carabinieri della locale compagnia per cercarlo. Questi ultimi hanno avvertito anche i Vigili del fuoco. Il corpo del 57enne è stato trovato in nottata. Vigili che sono rimasti fino alle tre nell’area da bonificare, dove non c’era molto di bruciato, e, con i Carabinieri, per fare un rapporto di quanto accaduto. Non è stata disposta alcuna autopsia. Decesso accertato intorno alle 16 di ieri. Il corpo di Giovanni Antonio Romano è stato restituito alla famiglia per i funerali, a Cercemaggiore, nel pomeriggio di oggi.

Potrebbe interessanti anche:

Agnone, incontro formativo per percorsi professionali da tecnico logistico

Giovedì 21 ottobre 2021, alle ore 11:00 presso la sala conferenze di Palazzo Bonanni ad An…