VENAFRO.  Rapina a mano armata alla banca dell’Adriatico nel pomeriggio di ieri a Venafro. Una zona centralissima della città, con nessuno che si sia accorto di qualcosa. Erano appena trascorse le ore 16,15, quando un finto cliente si è introdotto in banca e una volta dentro, ha estratto una pistola e ha minacciato il cassiere, un giovane di Viticuso. Il funzionaro ha tentato di fare resistenza, ma il rapinatore lo ha colpito in faccia con il calcio della pistaola, rompendogli la mantibola. Presi circa quattromila euro che erano in cassa, il rapinatore ha tentato anche senza riuscirci di aprire il bancomat dall’interno. Poi la rapida fuga: all’esterno lo aspettava un complice, che aveva fatto da palo, a cavallo di uno scoter. Subito la fuga con il ciclomotore tra le strade del centro storico. Immediatamente lanciato l’allarme, sul posto, si sono fiondati  gli uomini del Norm dei carabinieri di Venafro e successivamente la Polizia di Isernia. Passati alcuni minuti dalla rapina e durante una perlustrazione sulle strade principali della città, i carabinieri hanno rivenuto in via Campania, lo scooter utilizzato dei rapinatori. Il mezzo è stato abbandonato e nascosto dietro alcuni bidoni dell’immondizia. Il mezzo è stato messo sotto sequestro. Continua la caccia ai rapinatori. Infatti nell’operazione congiunta tra Carabinieri e Polizia ha predisposto nella giornata di ieri alcuni controlli sulle strade principali della città, ma dei rapinatori ancora nessuna traccia.

Potrebbe interessanti anche:

33ª edizione della Fiera del Tartufo Nero a San Pietro Avellana il 13 e 14 agosto

Il prezioso oro nero della terra molisana protagonista il 13 e 14 agosto di uno degli appu…