Si appresta a tagliare il traguardo della 18esima edizione il festival internazionale del foclore di Carpinone, considerato a pieno titolo uno dei più importanti d’Italia per qualità e numero di gruppi partecipanti. Quest’anno sono previste delle novità già dalla prima serata – ha spiegato Michele Castrilli, presidente del gruppo folk ru maccature, organizzatore della manifestazione: innanzi tutto la Notte della Taranta, prevista per la sera di venerdì 11 agosto, diventerà una festa della danza popolare, con vari balli e strumenti protagonisti. Alla serata parteciperanno anche i gruppi folk. Durante al due giorni sarà inoltre possibile visitare il mercatino di artigianato locale, degustare gli gnocchi preparati dal comitato feste di Camere di Castelpetroso e partecipare al concorso fotografico “Il mondo a Carpinone”. Previste novità anche per l’esibizione dei gruppi, in programma sabato sera. Sarà dato maggiore spazio anche a quelli italiani, mentre gli altri arriveranno da Croazia, Kenya, Polonia, Senegal e Ucraina.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…