Home Attualità Aumento Tari a Isernia, ‘guerra’ tra Comune e Provincia
Attualità - Evidenza - QD - 22 Maggio 2017

Aumento Tari a Isernia, ‘guerra’ tra Comune e Provincia

Isernia, aumento della Tari, tassa sui rifiuti, se non è un giallo poco ci manca. E c’è un rimpallo di accuse tra comune e provincia. Infatti il comune ha scaricato la colpa della maggiorazione sulla provincia, indicata come l’ente che ha chiesto un sovrapprezzo del 5% sulla Tari. La provincia, con il presidente Lorenzo Coia, immediatamente ribatte: quello che dice il comune di Isernia non è vero: l’aliquota che spetta alla provincia sui rifiuti è al 5% dal 2015, non dal 2017, come sembra voler far credere il comune. Oltretutto, sono soldi che non ci hanno neanche mai versato, la provincia avanza infatti da palazzo san Francesco tra i duecento e i trecentomila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Bojano – Una quindicina di alunni positivi, il sindaco Ruscetta chiude l’istituto comprensivo

Il dato nuovo, decisamente allarmante, arriva da Bojano, dove nelle ultime ore sono risult…