Home Attualità Educazione ambientale, la Grande Macchina del Mondo fa tappa nelle scuole di Pozzilli

Educazione ambientale, la Grande Macchina del Mondo fa tappa nelle scuole di Pozzilli

Dopo il successo dello scorso anno, torna a Pozzilli, grazie anche alla collaborazione del Comune, La Grande Macchina del Mondo, il progetto del Gruppo Hera di educazione ambientale nelle scuole. E’ partito giovedì 27 aprile, proseguirà nella giornata odierna e il 4 e 5 maggio, coinvolgendo una decina di classi per circa 170 studenti. A dare il via al programma è stata la classe seconda della primaria con Riciclandia, un’attività che ha permesso a ogni bambino di apprendere il concetto di riciclo della carta attraverso la creazione di un vero e proprio foglio di carta riciclata. E’ stata poi la volta degli alunni di quattro e cinque anni della scuola dell’infanzia con il Tappeto Magico, un atelier creativo con cui i bambini, attraverso giochi e semplici esperimenti, sono entrati in contatto con materiali di recupero e con il tema dell’energia. La mattinata si è infine conclusa con A tutta energia, l’attività che ha visto partecipe la classe seconda della Secondaria di primo grado. E’ stato attivato un laboratorio che ha proposto una visione ampia e completa del ciclo dell’energia per stimolare nei ragazzi la consapevolezza dell’importanza di questa risorsa nel quotidiano. La Grande Macchina del Mondo prevede, infatti, percorsi diversi a seconda dell’età dei ragazzi e delle attività già svolte lo scorso anno. Oltre a quanto finora intrapreso si organizzeranno, per la scuola dell’infanzia, spettacoli teatrali che coinvolgeranno i bambini nella conoscenza della tematica ambientale attraverso un approccio narrativo, poetico ed emozionale. Per la scuola primaria le manifestazioni teatrali saranno incentrate sul tema dell’energia e saranno affiancate da esperimenti scientifici, test, giochi educativi ed esperienze di storytelling, in cui gli alunni si improvviseranno narratori decidendo il finale di una storia a carattere ambientale. Dalle scuole dell’infanzia alle secondarie di primo grado i ragazzi saranno, così, coinvolti in laboratori interattivi, esperienze teatrali, giochi di squadra e atelier creativi per stare al passo con gli emergenti problemi ambientali e coltivare una nuova sensibilità green verso il pianeta e il territorio. Per tutti i docenti, Hera prevede inoltre gli “Educational box” presenti sul sito www.gruppohera.it/scuole: veri e propri contenitori di notizie, dispense, argomenti, link e curiosità che potranno essere utili a creare autonomamente un percorso di approfondimento con i propri alunni che potranno essere usati anche a casa, grazie a giochi divertenti da fare in famiglia. La Grande Macchina del Mondo comprende anche le visite delle classi (dai 6 ai 18 anni) ai principali impianti gestiti da Hera dove gli alunni possono vivere da vicino la gestione di servizi importanti per la vita dei cittadini. Anche a Pozzilli l’iniziativa didattica si concluderà con la visita al termovalorizzatore Herambiente dove gli alunni potranno vedere dal vivo il funzionamento dell’impianto e comprendere il processo di recupero energetico, grazie anche ad un percorso didattico formato da pannelli illustrativi dislocati in diversi punti dello stabilimento. “La Grande Macchina del Mondo è un progetto ormai consolidato nei territori in cui il Gruppo Hera opera e con il quale intende concretamente fornire un contributo alle istituzioni scolastiche ed agli insegnanti per formare i ragazzi sulle tematiche ambientali. La crescita consapevole e informata di una coscienza civile e ambientale nei ragazzi è fondamentale, perché loro saranno responsabili di scelte e azioni negli scenari futuri che ci attendono, che per quanto riguarda il settore dei rifiuti si sta delineando a livello europeo con la strategia di transizione verso l’economia circolare – spiega Filippo Brandolini, Presidente di Herambiente – È proprio guardando al futuro che abbiamo voluto proporre la nostra offerta didattica: stando al passo con i tempi e sfruttando le nuove tecnologie si conquista l’attenzione dei più giovani. Lo facciamo anche nel nostro lavoro di tutti i giorni, investendo in soluzioni all’avanguardia per essere sempre più efficienti: proveremo a farlo anche nel nostro contributo all’educazione ambientale dei cittadini di domani. La Grande Macchina del Mondo, inoltre, conferma l’attenzione del Gruppo Hera per i territori in cui è insediata con i propri impianti ed attività, agendo con trasparenza e secondo i principi della responsabilità sociale di impresa”. L’iniziativa è svolta avvalendosi delle cooperative Atlantide, La Lumaca, Anima Mundi, Antartide e Il Millepiedi, in collaborazione con il Cirea (Centro italiano di ricerca ed educazione ambientale), il dipartimento di Bioscienze dell’Università di Parma. Nel comitato scientifico della Grande Macchina del Mondo, inoltre, siede anche il professor Andrea Canevaro, illustre pedagogista dell’Università di Bologna. Dopo lo scorso anno anche quest’anno l’amministrazione comunale di Pozzilli ha accolto in maniera favorevole il progetto promosso da Herambiente. “L’iniziativa denominata Riciclandia, un percorso didattico attraverso cui ogni bambino ha appreso il concetto del riciclo della carta, nonché tutte le attività relative al tema ambiente, vanno ad inserirsi nel programma di raccolta differenziata “porta a porta” che abbiamo attivato lo scorso anno su tutto il territorio comunale – spiega Stefania Passarelli, Sindaco di Pozzilli. Il progetto fa riferimento ai contenuti etici dell’Educazione Ambientale, non ridotta a semplice studio dell’ambiente naturale, ma come azione che  promuove cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti sia a livello individuale che collettivo. Come già ribadito in altre occasioni, è dalla scuola che partono i buoni propositi e gli insegnamenti ed è per questo che nella mia qualità di Sindaco di Pozzilli ho favorito l’iniziativa per offrire agli insegnanti un supporto animato e di materiale didattico che va a coniugarsi con la cultura e l’esperienza dei docenti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Dopo Limosano la pantera è stata avvistata anche a Bagnoli e Carpinone

Dopo Limosano, la pantera sarebbe stata avvistata in altre zone del Molise, non particolar…