Home Cronaca Termoli: nei prossimi tre anni opere pubbliche per 82milioni di euro

Termoli: nei prossimi tre anni opere pubbliche per 82milioni di euro

Un piano triennale per le opere pubbliche di Termoli da 82milioni di euro, è stato approvato dal consiglio comunale. Dal 2017 al 2019 progetti che vengono programmati e per cui, in alcuni i casi, si cercheranno fondi ma che non è detto vengano realizzati, soprattutto se non si trovano le coperture finanziarie. Diverso il discorso per l’anno in corso con molti lavori che sono stati già assegnati e alcuni sono anche già iniziati. Come ad esempio quelli di riqualificazione del parco comunale per 289mila euro. Ma sempre per il 2017 ne sono previsti altre 800mila per la sistemazione degli impianti sportivi dell’area verde intitolata a Girolamo La Penna. Due milioni di euro sono previsti per l’inizio dei lavori per realizzare il tunnel che collega porto a Lungomare. Un milione lo metterà la ditta De Francesco e una altro la Regione. Nei prossimi due anni sono previsti altri contributi fino ad arrivare alla somma di 19 milioni di euro. Per quest’anno sono stati stanziati un milione e 519mila euro, di cui 300 li ha messi la Regione per migliorare il sistema fognario e di depurazione. E’ di 500mila euro invece la spesa programmata per collegare la strada che costeggia la ferrovia, via Dante, e piazza Garibaldi. Stessa somma per il completamento di una batteria di loculi al cimitero e per la riqualificazione di strade e marciapiedi.I termolesi diranno finalmente addio anche all’ultimo semaforo rimasto in città, quello di piazza del Papa, dove verrà realizzata una rotonda per 220mila euro. Un’altra è prevista anche in viale San Francesco nei pressi del San Timoteo. Rimandata invece al 2018 la sistemazione delle strade di lottizzazione, tra le quali c’è anche la martoriata Via Udine. Per il 2018 e per il 2019 ci sono inteventi ambiziosi, che però come detto, non è sicuro che avranno la copertura economica necessaria. C’è ad esempio la ciclovia che da Rio Vivo arriva alla foce del Biferno e poi un’altra che dalla Torretta arriva a Petacciato. Poi è previsto un project financing per la riqualificazione dell’edificio mai terminato in via Sant’Elena. Quasi 10 milioni previsti per il consolidamento dei dissesti e per evitare crolli e frane in particolare nella zona del Sinarca e a Rio Vivo Marinelle. Per il 2019 c’è anche in progetto la riqualificazione dell’area ex viadotto Foce dell’Angelo per 8 milioni di euro e ancora 4milioni per il sistema dei parchi urbani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Procedure COVID-19, da Neuromed un successo per il Molise

L’Istituto Neuromed comunica che, così come già annunciato dall’Asrem nel corso della gior…