La Polizia di Stato di Isernia continua incessante con la sua presenza sul territorio a mantenere ordine e sicurezza nel capoluogo isernino. Infatti, nella giornata odierna su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia- Ufficio esecuzione Penali ha eseguito un ordine di carcerazione per un cumulo di pena di anni 7 e giorni 1 di reclusione a carico di una donna di 37 anni, originaria di Cassino, ma residente in provincia di Isernia. La donna, già condannata all’esito di attività d’indagine svolte dalla Squadra Mobile di Isernia nel 2008 dal tribunale Ordinario di Isernia per il reato di evasione, veniva successivamente condannata dai Tribunali Ordinari di Modena e Santa Maria Capua Vetere nel 2011, nel 2012 e nel 2015 per i reati di truffa e spaccio di sostanze stupefacenti. Divenute irrevocabili le sentenze, in relazione alla presofferta carcerazione, veniva rideterminata la pena da espiare in anni 7 giorni 1 di reclusione e 30.600 euro di multa. Questa Squadra Mobile, attivate le ricerche, individuava la donna a Venafro e dopo le formalità di rito la associava presso la Casa Circondariale femminile di Chieti.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…