Si avvia alla conclusione la rassegna teatrale Mario Scarpetta, proposta dalla compagnia Cast. A partire da domani – e in tutti i week end di aprile, escluso quello di Pasqua – al Proscenio sarà proposta la commedia “Francesca da Rimini”, di Antonio Petito. L’adattamento e la regia sono a cura di Salvatore Mincione Guarino. “Petito, in questo atto unico, – si legge su cinetramando.blogspot.it – fa la parodia di un motivo letterario tra i più famosi, la storia tragica di Francesca da Rimini. La storia di Francesca e di Paolo fu trattata spesso in letteratura e nell’arte figurativa: nell’Ottocento Silvio Pellico scrisse una tragedia con quel titolo (1815), mentre molti presero il motivo a soggetto di opere liriche (cantate e musicate). Si trattava quindi di una vicenda molto nota, ben conosciuta dal vasto pubblico, il quale era al corrente della triste fine dei due amanti e sapeva già che quella storia era legata a sentimenti dolorosi e pietosi, lacrimevoli. Proprio su queste attese e conoscenze del pubblico gioca la parodia di Petito, il quale immagina un teatro dove, al momento in cui deve andare in scena la Francesca, vengono a mancare gli attori, impediti da una serie di liti sentimentali degenerate in zuffa”. Per conoscere il finale è facile: basta assistere a uno degli spettacoli proposti dalla compagnia teatrale Cast. Il divertimento è garantito.

Potrebbe interessanti anche:

Incidente in autostrada, ferito un 37enne

Nella notte un’auto è uscita fuori strada sull’A14 (km 505 verso sud) tamponan…