Per motivi di sicurezza è stata chiusa una corsia lungo la Statale 87 nell’area della frana che ha investito contrada Creta Rossa, tra Larino e Casacalenda. Lo smottamento viene monitorato dall’Anas e dai tecnici comunali che hanno effettuato diversi sopralluoghi per verificare eventuali e ulteriori dissesti. Un semaforo regola il traffico a senso unico alternato da e per il centro frentano su una strada percorsa da numerosi pendolari, autobus e camion che attraversa l’intero territorio.
L’obiettivo, come spiegato dal sindaco di Larino, Vincenzo Notarangelo, è quello di evitare di appesantire la corsia e un possibile cedimento della banchina. Nei prossimi giorni si valuterà l’intervento generale per la Statale 87 in un punto che si trova a pochi minuti dal centro storico di Larino.
Resta isolata una casa che ospita anche un bed and breakfast. Il proprietario può spostarsi solo a piedi con innumerevoli disagi e, per ora, è stato individuato un intervento tampone per erogare l’acqua nella contrada dove sono iniziati anche gli interventi di messa in sicurezza.
«Si sta pensando ad alcune soluzioni alternative per quanto riguarda la viabilità come la riapertura di un’altra strada – ha aggiunto Notarangelo – per poter consentire ai residenti di questa contrada e agli agricoltori di poter tornare a lavorare o a vivere in queste abitazioni».
Si monitora anche la ferrovia che passa nella stessa zona ma la linea è interrotta da tempo e il servizio viene garantito con gli autobus sostitutivi che fermano nei piazzali delle stazioni.
A breve si conosceranno gli interventi stabiliti per ripristinare la viabilità principale e consolidare così il fronte del dissesto.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…