Paesi in via di spopolamento e un’economia che resiste grazie ad attività che si basano sull’agricoltura, sull’artigianato e ciò che resta dell’edilizia. Quando la situazione della viabilità, già dissestata, diventa critica, si rischia di dare il colpo di grazia alla sopravvivenza di piccoli centri dove il lavoro manca e i giovani vanno via.
Sono tante le strade chiuse, altre divorate dalle frane, da piccoli e grandi smottamenti che pesano non poco sul commercio e sull’imprenditoria agricola.
Una vera e propria emergenza quella che riguarda i collegamenti tra Colletorto e la Puglia. I video e le foto arrivano dalla provinciale che dal paese porta al ponte sul fiume Fortore. Un pezzo è chiuso da anni e di notte i disagi sono ancora più pesanti. L’alternativa per raggiungere i centri limitrofi, come Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio o Castelnuovo della Daunia è quella di arrivare a Santa Croce di Magliano: almeno quaranta chilometri in più per andare e tornare. Se una ditta deve affrontare queste spese ogni giorno i problemi si fanno sentire e non poco anche per i pendolari e le famiglie che vivono nelle contrade.

Le frane hanno messo in ginocchio anche le bretelle realizzate negli anni. Le attività degli operatori che lavorano verso la Puglia sono messe a dura prova e poi ci sono i commessi, gli ambulanti e molte altre realtà che, rispetto a condizioni inaccettabili, possono decidere di rinunciare a mantenere i rapporti commerciali schiacciando ancora di più la già debole economia. Sono proprio i lavoratori, tra mille sacrifici, a rivolgere un forte appello a tutte le istituzioni. La consapevolezza che non ci sono fondi non può diventare una giustifica o un eterno rinvio ma anche una situazione drammatica che così – come ribadito da molti cittadini – non si può più andare avanti. E chiudere le strade non è certo la soluzione migliore quando, da questi collegamenti, dipende il futuro di un intero territorio.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…