Home Cronaca Presunta prostituzione nei night di Termoli: assolti 4 imputati

Presunta prostituzione nei night di Termoli: assolti 4 imputati

Un’operazione che fece molto scalpore e che scattò a pochi giorni dal Natale del 2010 portando al sequestro di tre night nella zona di via Corsica a Termoli il Fashion, il Diavolo della Notte e il Dreams. Con l’inchiesta Costa Brava condotta dalla polizia vennero arrestate 13 persone tra gestori e dipendenti dei locali notturni con l’accusa di associazione a delinquere e sfruttamento della prostituzione. Ora i titolari e i dipendenti del Dreams Giuseppe Di Pilla e il figlio Nicola, Antonio Primiano e Marketa Kludickova sono stati assolti dal tribunale di Larino, nel processo di primo grado, perchè il fatto non sussiste dall’associazione a delinquere e perchè il fatto non costituisce reato dallo sfruttamento della prostituzione. Soddisfatti gli avvocati Michele e Antonio Urbano. In pratica il pubblico ministero che aveva chiesto fino a cinque anni di reclusione non è riuscito a dimostrare che nel locale si svolgevano incontri sessuali a pagamento e per il collegio dei giudici il fatto che venissero organizzati spettacoli con ballerine e che ci fossero luci soffuse nel locale non è stato sufficiente a sostenere che ci fosse prostituzione. In precedenza altri tre imputati dell’operazione Costa Brava erano stati prosciolti dalle accuse già nell’udienza preliminare, mentre uno solo aveva patteggiato la pena per sfruttamento della prostituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Campobasso semideserta nella giornata di Ferragosto. Ma alcuni esercizi commerciali hanno scelto di rimanere aperti

Traffico pressoché assente, sia in città che lungo la strada che dal capoluogo conduce a T…