Home Apertura Commissariati i Consorzi di Bonifica molisani, situazione economica e riordino le motivazioni del provvedimento
Apertura - Larino - 30 Gennaio 2017

Commissariati i Consorzi di Bonifica molisani, situazione economica e riordino le motivazioni del provvedimento

consorzioBonificaMichele Mignogna

Venerdi scorso la Giunta regionale del Molise ha deciso il commissariamento dei tre Consorzi di Bonifica del Molise, Venafro, Larino e Termoli. Alla base della scelta la situazione debitoria dei consorzi di Larino e Termoli e il riordino di quello di Venafro.

Contattato telefonicamente l’assessore Vittorino Facciolla ha confermato il commissariamento e ha aggiunto che “il commissariamento si rende necessario perché la situazione debitoria degli stessi è abbastanza preoccupante, non solo – continua l’assessore – stiamo procedendo anche alla riorganizzazione dei Consorzi di Bonifica, accorpando quelli di Larino e Termoli e risistemando quello di Venafro”. Stando a quanto dice l’assessore a oggi non si conosce bene la situazione debitoria dei tre enti “posso dire però che in basso Molise la situazione ci preoccupa di più, per due motivi fondamentalmente, il primo è che per portare l’acqua per irrigare i campi devono “pomparla” dalla diga, utilizzando quindi pompe ed energia elettrica che ha un costo elevato, mentre per Venafro che attinge l’acqua a cascata la situazione è migliore, e poi, sempre per quanto riguarda Larino e Termoli c’è una difficoltà oggettiva nel portare a termine i lavori che farebbero risparmiare un po’ di soldi ai due Consorzi. In più l’assessore Facciolla aggiunge anche che i due commissari saranno reali e non di facciata, “nel senso – aggiunge Facciolla – che avranno pieni poteri e dovranno indagare immediatamente la situazione debitoria dei Consorzi, non solo, i commissari avranno anche il compito di individuare eventuali altre falle e capire se l’utilizzo del personale a disposizione è corretto o meno, oltre al controllo dello stato dei pagamenti e dei crediti esigibili degli enti che non riescono a percepire”. Inizia dunque il giro di vita sui Consorzi di Bonifica, con una riforma annunciata da anni e concordata anche con l’associazione nazionale dei consorzi di bonifica, e che con ogni probabilità potrebbe vedere la luce proprio in queste settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Due giorni senza nuovi contagi in Molise: il numero dei positivi fermo a 222

Due giorni senza nuovi casi positivi. Cifre incoraggianti in Molise dopo giornate difficil…