Home Apertura Neve e terremoto: il Centro Italia ‘trema’. Le scosse avvertite anche nel Molise
Apertura - Evidenza - QD - 18 Gennaio 2017

Neve e terremoto: il Centro Italia ‘trema’. Le scosse avvertite anche nel Molise

terremoto_sismografoR439_thumb400x275di ANNA MARIA DI MATTEO

Prima il maltempo, poi il terremoto: per l’Italia centrale non c’è pace. Sono ore difficili per l’Abruzzo e il Molise, strette nella morsa del gelo da giorni. E come se non bastasse, questa mattina, una serie di scosse, molte delle quali di magnitudo superiore a 5, con epicentro nella zona compresa tra l’Aquilano ed il Reatino hanno fatto tremare molte regioni del centro Italia. Il sisma è stato avvertito a Roma , finanche in Toscana.
Le scosse hanno fatto tremare anche il Molise. Sono state avvertite in gran parte della Regione: a Campobasso, Isernia, dove alcuni genitori sono corsi a scuola per riportarsi i figli a casa e a Termoli, senza tuttavia provocare danni ma solo tanto spavento.
Intanto da questa mattina,a fasi alterne, nevica a Campobasso e sui comuni dell’hinterland. I sindaci, attenendosi ai bollettini meteo, hanno disposto la sospensione delle attività didattiche, preparandosi al peggio, ad una nevicata eccezionale. In realtà l’ondata di maltempo è arrivata puntuale, ma non della portata che gli esperti avevano previsto.
Previsioni, che a dire il vero, avevano creato allarme tra gli amministratori che giustamente hanno chiuso le scuole e tra i cittadini che sono corsi nei supermercati a fare scorte di generi alimentari.
Alla fine l’allerta meteo è stata notevolmente ridimensionata. La neve, caduta abbondante nel corso delle prime ore della giornata, si è alternata alla pioggia.
Il risultato: strade tutte percorribili, ma in molti punti coperti da una insidiosa fanghiglia.
Per le prossime ore, sempre secondo gli esperti, dovrebbe nevicare ancora. Ma vista la situazione è probabile che la perturbazione possa perdere la sua forza. Il peggio, insomma, dovrebbe essere passato, con l’allarme destinato a rientrare. Nulla a che vedere con quello che è successo lo scorso 6 gennaio quando Campobasso è stata coperta da oltre un metro di neve.
Un’ondata di gelo i cui segni sono ancora ben visibili: grossi cumuli di neve ai bordi delle strade che aspettano di essere rimossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Coronavirus, 6 nuovi positivi su 504 tamponi processati. Scendono i ricoveri e nessuno più in Terapia Intensiva, da registrare anche altri guariti

Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Molise, a fronte di un significativo aumento…