34.9 C
Campobasso
domenica, Luglio 14, 2024

“Sistema Iorio”, accolte le richieste degli avvocati Messere e Roberto. Intercettazioni ignorate entrano nel processo

Attualità"Sistema Iorio", accolte le richieste degli avvocati Messere e Roberto. Intercettazioni ignorate entrano nel processo

Nuova udienza ieri a Campobasso del cosiddetto Sistema Iorio, il maxi processo sulla presunta corruzione presieduto dal giudice Gianpiero Scarlato, con giudici a latere Margherita Cardona Albini e Roberta D’Onofrio. Tra i numerosissimi imputati, come è noto, figurano l’ex Governatore Michele Iorio, il direttore di Telemolise, Manuela Petescia, l’ex direttore della Protezione civile, Giuseppe Giarrusso e l’ex direttore di Molise Acque, Giorgio Marone. Si è trattato di un’udienza tecnica, in quanto era necessario nominare i periti con l’incarico di verificare la correttezza delle intercettazioni telefoniche e decidere sulle richieste di trascrizione integrale avanzate dalle parti. In particolare gli avvocati Arturo Messere ed Erminio Roberto, che difendono il nostro direttore, hanno chiesto e ottenuto la trascrizione integrale di decine di telefonate. Alcune di queste conversazioni erano state ignorate sia dalla Squadra Mobile di Campobasso che dalla Procura; altre, invece, erano state frutto di un’articolata denuncia per una vistosa manipolazione di testo con conseguente sostituzione – di fatto – di nomi e di persone. Gli stessi difensori si sono poi opposti all’acquisizione dei brogliacci prodotti dal Pubblico Ministero e ne hanno ottenuto l’esclusione dal fascicolo destinato al dibattimento. Dopo oltre due ore di camera di consiglio, il Tribunale ha dunque accolto in pieno le istanze della difesa: si torna in aula il prossimo 22 febbraio per l’esame di alcuni testimoni.

Ultime Notizie