vigili2Sulla Trignina resta critica la situazione soprattutto nella zona di Bagnoli del Trigno, dove numerosi tir sono fermi da ieri sera. Le forze dell’ordine stanno dando assistenza ai camionisti. Per loro si è pensato di creare un punto di ristoro, con i Vigili del fuoco che provvedono a trasportare le persone con i loro mezzi. In azione anche la Polizia stradale, con gli agenti in servizio a Isernia e al distaccamento di Agnone. I Vigili del fuoco, per far fronte alle tante emergenze, hanno raddoppiato le squadre in servizio al comando provinciale, mentre al distaccamento di Agnone sono state triplicate. A Miranda la notte scorsa i Vigili sono intervenuti per soccorrere un’ambulanza che era rimasta bloccata. Altre persone, bloccate sempre sulla Trignina, sono state accompagnate a Isernia. Polemiche a Pietrabbondante, dove un dializzato, rimasto bloccato per strada, non avrebbe ricevuto assistenza da uno spartineve di passaggio. Intanto il presidente della Provincia di Isernia, Lorenzo Coia, ha replicato alle varie polemiche rimbalzate in particolare sui social network, precisando che i disagi ci sono ovunque, anche sulle autostrade. “Le basse temperature e la bufera – ha detto – hanno impedito uno sgombro neve adeguato e utile al ripristino della circolazione stradale, nonostante tutti i mezzi siano in azione dalle 4 del mattino. Abbiamo effettuato un intervento alla captazione Erim di Pescolanciano che impediva il flusso idrico nell’alto Molise, abbiamo provveduto al trasporto del Nefrologo ad Agnone, abbiamo chiuso per sicurezza la Staffoli-Capracotta e in mattinata – ha concluso Coia – riaperta la via Capracotta-Pecopennataro- Castel del Giudice fino ad Ateleta”.

Potrebbe interessanti anche:

Una famiglia alla guida della Caritas di Termoli-Larino

Il vescovo, mons. Gianfranco De Luca ha nominato i coniugi, il diacono Vito Chimienti e su…