Gli abitanti di San Martino in Pensilis non hanno un parroco. O meglio, non hanno solo un parroco, perché don Nicola Mattia, oltre alla zimarra, spesso indossa anche gli abiti di Sherlock Holmes e armato di cappello a doppia faglia, mantellina e lente di ingrandimento, va a caccia di indizi, tracce, prove che possano contribuire alla ricostruzione della storia della comunità che gli è stata affidata. Spesso lo fa insieme al fido dottor Watson, Peppe Zio, che medico lo è davvero e da anni coltiva l’amore per la ricerca e la storia a cui accompagna una fervente attività di scrittore. Bene, questa volta la scoperta di don Nicola ha prodotto non la soluzione ad un enigma ma è diventata essa stessa un rompicapo. La tovaglia che addobba l’altare di San Nicola, oltre all’effigie del Santo riporta sullo sfondo quella che sembra essere l’immagine del Titanic. Cosa ci fa il celeberrimo bastimento alle spalle del Santo? Vero si è che San Nicola è venerato come patrono dei marinai e della gente che va per mare. La nave in questione, quindi, potrebbe essere un segno di omaggio al venerabilissimo Nicola. Oppure, cosa plausibile, rappresentare un atto di devozione e affidamento dei tanti emigranti che ai primi del ‘900 lasciarono San Martino in Pensilis per le Americhe. Dalla comunità bassomolisina fu infatti fortissima l’emigrazione verso il nord e il sud america.

La scoperta di don Nicola ha suscitato curiosità e un pirotecnico dibattito su Facebook. Qualcuno ha fatto notare che la nave presente sulla tovaglia riporta due soli comignoli, mentre il Titanic ne montava quattro. Tuttavia la nave è visibile solo in parte, essendo il resto coperto dalla figura del Santo. Che ci siano altri due comignoli nascosti? Nessuno lo saprà mai, il mistero è destinato a restare. Ma ne verranno altri di enigmi e di storie. La coppia don Nicola Holmes e Peppe Watson quanto a scoperte va a tre turni, come le fonderie.

pdb

Potrebbe interessanti anche:

Covid, scende la curva del contagio. Intanto Toma approva il decreto che prevede 50 milioni del Por

Non accadeva da settimane: numero di casi inferiore a 100 e tasso di positività che scende…