roccaravindola-altaProseguono i controlli da parte dell’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica della Asrem nei centri di accoglienza dei migranti. Nei giorni scorsi il personale dell’azienda sanitaria, con il supporto dei Carabinieri della stazione di Montaquila, ha effettuato una serie di accertamenti nella struttura di Roccaravindola alta. Da quanto si è appreso sono state evidenziate della carenze igienico-sanitaria. A questo punto non si escludono provvedimenti, compreso l’eventuale trasferimento degli ospiti in altri centri della provincia di Isernia, almeno fino a quando non saranno risolte le problematiche emerse durante il sopralluogo. Ma prima di prendere una decisione, l’Ufficio del Governo aspetta una relazione con l’esito delle verifiche, per capire cioè se la situazione sia tutto sommato sotto controllo e quindi risolvibile con qualche accorgimento e attenzione in più, oppure se sia il caso di percorre altre strade e trovare una nuova sistemazione per i migranti che fino a oggi hanno trovato ospitalità a Roccaravindola alta. “Le criticità sono state segnalate agli uffici competenti, ma per il momento non è stato preso alcun provvedimento – ha confermato il direttore amministrativo della Asrem, Antonio Forciniti –. In ogni caso – ha aggiunto – queste verifiche sono il frutto di un protocollo con le Prefetture e riguardano tutti i centri di accoglienza”. Nei prossimi giorni sono attesi sviluppi, nel frattempo sono stati disposti controlli di routine anche in altre strutture.

Potrebbe interessanti anche:

Auto contro moto, paura sulla Statale 16: feriti trasportati d’urgenza al San Timoteo

Incidente nella serata di oggi, alle 20.30 circa, sulla Statale 16 all’altezza del v…