In una Regione colabrodo che fa letteralmente acqua da tutte le parti, va registrata con attenzione l’iniziativa adottata dalla Presidenza del Consiglio regionale che, grazie ad una sinergia con Molise Acque e il pastificio la Molisana ha varato la «Carta dell’Acqua», protocollo e marchio di qualità destinato a valorizzare l’oro bianco di cui è ricco il Molise. Il concetto adottato per presentare l’iniziativa voluta da Vincenzo Cotugno, e la parola chiave maggiormente ripetuta in una affollata conferenza stampa, è «risorsa». L’acqua non più e non solo bene pubblico ma risorsa, patrimonio da utilizzare nei più disparati ambiti per valorizzare la filiera economica molisana e, segnatamente, quella agroalimentare.A certificare l’utilizzo di acqua molisana, sarà un bollino di qualità, utilizzabile dagli operatori economici, e che nei prossimi mesi farà bella mostra, tra le altre cose, anche sugli incarti dei prodotti a marchio «la Molisana» che proprio nell’uso di acqua locale ha trovato una delle chiavi del proprio successo. Madrina dell’iniziativa, Rossella Ferro.

Potrebbe interessanti anche:

Disabilità gravissima, il Comune di Trivento informa sull’avviso per il caregiver familiare

Disabilità gravissima, il Comune di Trivento informa sull’avviso per il caregiver familiar…