Home Provincia di Isernia Agnone Agnone. “Spilla” 20mila euro a un anziano, 30enne denunciata per circonvenzione di incapaci

Agnone. “Spilla” 20mila euro a un anziano, 30enne denunciata per circonvenzione di incapaci

carabinieri-3I Carabinieri della Stazione di Agnone, a seguito di un’attività investigativa, hanno denunciato una 30enne del posto che dopo aver instaurato un rapporto di amicizia con un 85enne, anch’esso del luogo, approfittando del suo stato di infermità cognitiva, in più circostanze si faceva consegnare somme di denaro per un ammontare complessivo di circa ventimila euro. Il morboso interessamento della giovane donna nei confronti dell’anziano, aveva messo sul chi va la alcuni conoscenti dell’85enne, che hanno segnalato la strana vicenda ai Carabinieri. Il lavoro certosino degli uomini della “benemerita”, ha portato alla luce l’inganno messo in atto dalla donna, che ora dovrà rispondere del grave reato di circonvenzione di persone incapaci, che prevede una pena fino a sei anni di reclusione.
Cinque le persone denunciate dai Carabinieri nelle ultime ore tra Isernia e comuni limitrofi. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile nel centro cittadino, hanno sorpreso un 30enne del posto, alla guida della propria auto dopo aver assunto sostanze stupefacenti del tipo cocaina, mettendo così in grave pericolo la circolazione stradale. Nei sui confronti oltre alla denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per guida sotto influenza di stupefacenti, è scattato anche il ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo. Gli stessi militari, hanno denunciato per il reato di lesioni personali anche un 20enne di Isernia, che all’esterno di una discoteca, per futili motivi, ha aggredito due suoi coetanei, entrambi studenti universitari, mentre per resistenza a pubblico ufficiale è finito invece nei guai un 25enne di origine pakistana, sorpreso nei pressi dell’ospedale civile di Isernia, che ha opposto resistenza tentando di eludere il controllo dei militari. E sempre nel capoluogo “pentro”, un 40enne del luogo è stato denunciato dai militari della locale Stazione, per gravi minacce proferite nei confronti della consorte, con la quale è in fase di separazione. Infine i militari della Stazione di Carpinone, hanno denunciato un 50enne, in quanto stava realizzando un fabbricato in assenza delle prescritte concessione edilizie ed in zona sottoposta a severi vincoli ambientali e paesaggistici.
Tre persone, un 50enne, un 30enne ed un 45enne, tutti pregiudicati e residenti in Regioni del nord Italia, sono stati identificati e denunciati dai militari della Stazione di Filignano, in quanto riconosciuti responsabili di una truffa ai danni di un commerciante di Pozzilli. I tre, mediante artifizi e raggiri, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, si facevano accreditare su carta postepay una cifra pari a circa mille euro, per il pagamento di un mezzo di trasporto cavalli, messo in vendita online, ma che di fatto si scopriva essere inesistente. Altri due pregiudicati, entrambi 40enni originari dell’hinterland napoletano, sono stati denunciati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro, che nel corso della notte avevano asportato, da alcune autovetture parcheggiate nella zona di Colli al Volturno, otto pneumatici da neve. I due, che sono stati intercettati a bordo di un’auto, nei pressi di Sesto Campano, dovranno ora rispondere di furto aggravato. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Inoltre i militari della Stazione di Venafro, hanno denunciato un 40enne del posto, per mancata esecuzione dolosa di un provvedimento emesso nei suoi confronti dalla competente Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Consorzio per lo sviluppo industriale Campobasso – Boiano, il gruppo di minoranza “Futuro Trivento” chiede un consiglio monotematico

Consorzio per lo sviluppo industriale Campobasso – Boiano, il gruppo di minoranza “Futuro …