foto-incidente-2Migliorano le condizioni delle persone coinvolte nell’incidente che è costato la vita a Leonardo Petrino, il bimbo che a gennaio avrebbe compiuto 4 anni. La mamma, di 37 anni, originaria di Manfredonia, e l’altro figlio, 8 anni, sono ricoverati al Veneziale di Isernia, ma possono considerarsi fuori pericolo. Ricoverato in condizioni serie al San Pio di Vasto il giovane di 22 anni, originario del Venafrano, alla guida del Fiorino che si è scontrato frontalmente con la 500L. Non sarebbe in pericolo di vita. Sulle cause dell’incidente che si è verificato sulla Trignina, nel tratto fra Trivento e San Giovanni Lipioni, indagano gli agenti della Polizia stradale di Agnone, sul posto con tre pattuglie. Stando alle prime verifiche, il Fiorino – che procedeva in direzione Vasto – per cause ancora da chiarire sarebbe finito sulla corsia opposta di marcia. Proprio in quel momento stava arrivando la 500L, condotta dalla 37enne. L’impatto è stato inevitabile. Il bimbo è apparso subito in condizioni critiche ai primi soccorritori, due medici che si trovavano di passaggio in quel momento. Un’ambulanza del 118 l’ha trasportato d’urgenza all’ospedale di Vasto, ma per il piccolo purtroppo non c’è stato nulla da fare. Leonardo, la mamma e il fratello più grande erano partiti dalla Puglia per riabbracciare il papà a Isernia, che a sua volta stava rientrando da Roma per trascorrere il ponte festivo tutti insieme. Invece un destino terribile ha sconvolto le loro vite. (Foto www.ecoaltomolise.net)

Potrebbe interessanti anche:

Maresca politico e magistrato, sarà in servizio a Campobasso

La decisione ha spaccato in due il consiglio superiore della magistratura. Destinazione Co…