di PASQUALE DI BELLO

La data del referendum costituzionale si avvicina e fanno tappa in Molise buona parte dei big nazionali di entrambi gli schieramenti. La prossima settimana, dopo polemiche e fibrillazioni con il partito locale, sarà in Molise anche Matteo Renzi. Il premier, nei giorni scorsi aveva criticato duramente la presa di posizione dei consiglieri regionali del PD favorevoli al NO.

Dopo aver menato fendenti a destra e a manca, Matteo Renzi la prossima settimana sarà in Molise per sponsorizzare il SI al referendum costituzionale. In rotta di collisione con gran parte del partito molisano, ed in primis con i Consiglieri regionali orientati a votare NO, quella del premier potrebbe non essere la solita passerella davanti a gente genuflessa e battiti di mani e tacchi a cui è abituato. Dopo le accuse reiterate lanciate ai residenti in consiglio regionale, accusati di essersi innamorati del NO solo per mantenere i privilegi di Casta, prima tra tutti la lauta paghetta a fine mese, il clima in Molise si è surriscaldato. Da più parti l’ambiguità dei maggiorenti locali è stata interpretata come una connivenza bella e buona. Sia il presidente della Regione, Paolo di Laura Frattura (che in realtà non sta facendo nulla per il SI), sia il segretario regionale del partito, Micaela Fanelli, l’unica effettivamente in campo per il SI insieme alla deputata Laura Venittelli, hanno fatto poco o niente per spegnere le polemiche. Il SI di Frattura è in realtà un signorsì, non potendo fare altrimenti pena l’estinzione; quello di Fanelli e Venittelli è invece un orientamento convinto. Come lo è per il NO quello del deputato Danilo Leva che accompagnerà Massimo D’Alema, il principale antagonista di Renzi, nella sua tappa molisana prevista per domani pomeriggio alla sala della Costituzione della Provincia di Campobasso.

Oltre a D’Alema, scenderanno in regione nei prossimi giorni anche altri esponenti poltici di un passato non troppo lontano: il 25 novembre sarà la volta dell’ex delfino di Giorgio Almirante e leader di Alleanza Nazionale, Gianfranco Fini, che farà tappa a Campobasso. In arrivo sempre dal mondo della Destra, l’ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno che sarà il 30 novembre a Termoli, Sepino e Riccia.

Siamo quindi in pieno Gran Tour, compresi i 5 Stelle con i big nazionali Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista in scena oggi a Campobasso (Mercato coperto, ore 19:30). Non per tutti, però, ci saranno solo applausi. Dopo le uscite martellanti di Renzi contro i consiglieri PD del Molise, per il premier potrebbe essere una visita difficile condita da fischi e pomodori. Condimento destinato a inzaccherare anche Frattura e Fanelli.

 

Potrebbe interessanti anche:

La frazione agnonese di Villacanale celebra il patrono San Giocondino

La frazione agnonese di Villacanale è tornata a celebrare in gran stile il patrono San Gio…