foto-cc-03Nella giornata di ieri, ad Isernia ed altri comuni vicinori tra i quali Forlì del Sannio e Rionero Sannitico, i militari delle locali Stazioni, coadiuvati dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno eseguito un controllo straordinario del territorio, nel corso del quale sono stati sottoposti ad accertamenti quarantacinque veicoli in transito, identificate sessanta persone tra conducenti e passeggeri, contestate sei violazioni alle norme del codice della strada, eseguiti otto alcoltest per accertare una eventuale guida in stato di ebbrezza alcolica da parte dei conducenti, mentre numerose sono state le perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva. Una decina i pregiudicati attualmente sottoposti a misure cautelari o di prevenzione nei cui confronti sono stati effettuati controlli sul regolare rispetto delle prescrizioni imposte dalle competenti Autorità Giudiziaria e di Pubblica Sicurezza. Ispezionati anche quattro locali pubblici per accertamenti amministrativi e in materia igienico-sanitaria. A conclusione delle operazioni, un 20enne di Isernia, è stato deferito per detenzione illegale di sostanze stupefacenti, in quanto trovato in possesso di un involucro contenente alcune dosi di “hashish”, sottoposte a sequestro. Ulteriori indagini sono in corso per accertare se la droga rinvenuta era per uso personale o se destinata all’attività di spaccio.

Specchio riepilogativo di alcuni dati salienti inerenti i risultati conseguiti nel corso del servizio straordinario di controllo del territorio eseguito dai Carabinieri tra Isernia, Forlì del Sannio e Rionero Sannitico:

Persone identificate

Nr. 45

Mezzi controllati

Nr. 60

Violazioni al c.d.s.

Nr. 6

Alcoltest eseguiti

Nr. 8

Persone sottoposte a misure cautelari o di prevenzione controllate

Nr. 10

Locali pubblici ispezionati

Nr. 4

Persone segnalate per stupefacenti

Nr. 1

Dosi di “hashish” sottoposte a sequestro

Nr. 5

Potrebbe interessanti anche:

Edili: il Tar sospende il prezzario regionale, l’Acem scrive agli enti appaltanti

A seguito della sospensione del prezzario regionale delle opere edili disposta dal Tar Mol…