In una settimana due rapine in farmacia a Termoli compiute con le stesse modalità. Prima la Caruso, nella zona Difesa Grande, poi la Trabocchi, nel quartiere San Pietro, sempre verso l’orario di chiusura. Un copione che si ripete: martedì sera due giovani con il volto coperto da una busta di plastica e taglierino in pugno hanno fatto irruzione nell’attività di via Tevere minacciando il personale e l’unico cliente in attesa che doveva ritirare i medicinali. Uno vicino al bancone e l’altro a fare da palo alla porta hanno seminato il panico nel locale approfittando del momento. Sono scappati con più di duemila euro forse a bordo di uno scooter lasciato a poca distanza dalla farmacia che, come l’altra, si trova in periferia. 

Stando alle testimonianze raccolte i due rapinatori avevano l’accento del posto, tanto che gli agenti del commissariato di Termoli, coordinati dal dirigente, Vincenzo Sullo, seguono la pista locale. 

La Polizia ha ascoltato il racconto delle persone presenti e ha raccolto diversi indizi utili agli investigatori, verificando anche dei movimenti sospetti a ridosso di via Pertini.

Le indagini continuano e non si escludono sviluppi a breve per cercare di risalire all’identità dei due banditi che, a questo punto, potrebbero essere gli stessi della rapina compiuta a Difesa Grande. 

Potrebbe interessanti anche:

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’associazione Notti Mediterranee di Roccavivara presenta il programma delle iniziative 2022

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’Associazione Notti Mediterranee di Roccaviva…