Nove mesi di indagini e ipotesi di reato che vanno dal falso, alla truffa al peculato in concorso.
Nelle indagini della Polizia municipale sono finiti sette dipendenti del Comune di Termoli per i quali la Procura di Larino ha chiesto il rinvio a giudizio.b17551
Tra gli episodi contestati ci sono, a vario titolo, la falsa attestazione in servizio mediante l’utilizzo del badge, l’utilizzo fraudolento del cartellino, l’utilizzo di autoveicoli dell’ente fuori dall’orario di servizio e la combustione illecita di rifiuti.
L’udienza preliminare è fissata al 16 marzo del 2017.

 

IL COMUNICATO UFFICIALE

Il comando di Polizia municipale di Termoli ha condotto una complessa attività di indagine sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino, che ha portato alla richiesta di rinvio a giudizio di sette dipendenti del Comune di Termoli. L’attività investigativa, avviata nel mese di maggio 2015 e durata circa nove mesi, coordinata dal sostituto procuratore, Ilaria Toncini, ha portato alla luce i seguenti reati: falsa attestazione, in concorso, della presenza in servizio mediante l’utilizzo del badge, truffa aggravata, in concorso, dovuta all’utilizzo fraudolento del badge; peculato, in concorso, per l’utilizzo degli autoveicoli dell’Ente fuori dall’orario di servizio; combustione illecita di rifiuti. L’inchiesta, sviluppata dalla Polizia municipale, e che ha riguardato lo stesso Ente di appartenenza della Polizia giudiziaria operante, ha contemplato l’utilizzo di strumenti e tecniche di indagini avanzati, con servizi di osservazione, controllo e pedinamento, anche tramite microcamere e apparecchi di localizzazione Gps. Al termine dell’attività investigativa il magistrato titolare delle indagini, vista la bontà del materiale raccolto, ha dato impulso all’azione penale. L’udienza preliminare si terrà il 16 marzo 2017 presso il Tribunale di Larino.

Potrebbe interessanti anche:

Assessora e membro di ‘Azione’: Leda Ruggiero “congela” la partecipazione al partito

Assessora e membro di Azione: due cariche incomptabili? Sulla questione fa luce la diretta…