Home Attualità Venafro. Mamme per la salute, le ragioni del ricorso al Tar contro il piano regionale rifiuti
Attualità - Evidenza - Provincia di Isernia - QD - Venafro - 30 Ottobre 2016

Venafro. Mamme per la salute, le ragioni del ricorso al Tar contro il piano regionale rifiuti

mamme-salute1Fare il punto sulle fonti di inquinamento del territorio e sulle iniziative in cantiere a tutela dell’ambiente; coinvolgere altre persone in questa battaglia in difesa della salute, a partire dai giovani. Con questo spirito l’associazione delle Mamme per la salute e l’ambiente hanno organizzato un incontro a Venafro. Molti spunti di riflessione li ha forniti l’Atlante italiano dei conflitti ambientali, frutto del gioco di squadra tra dipartimenti universitari, ricercatori, attivisti e comitati territoriali. Il messaggio lanciato dal centro di documentazione conflitti ambientali e dall’associazione a sud è chiaro: oltre alle più eclatanti criticità di cui si stanno occupando gli organi di informazione nazionali (su tutte Taranto e terra dei fuochi), ci sono tante altre problematiche analoghe in Italia, anche nell’area venafrana. Durante l’incontro si è parlato anche del ricorso voluto dalle mamme per la salute contro il piano regionale per la gestione dei rifiuti, presentato nei mesi scorsi al Tar Molise. Per i ricorrenti vi sarebbero diversi profili di illegittimità: non si punta a un’effettiva riduzione e di riciclo del rifiuto, le percentuali di raccolta differenziata sono ritenute ancora molto basse, si punta ancora sulle discariche e sulle attività di incenerimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessanti anche:

Paglione: «La regione ci dica chiaramente cosa vuol fare dell’Ospedale di Agnone»

«Qualche giorno fa dissi pubblicamente che la tragedia che stiamo vivendo – vale a dire l’…