angelo-michele-iorio-candidato-del-centro-destraIl Servizio Sanitario Regionale migliore in Italia è quello del Veneto, mentre fanalino di coda è la Campania. Al quart’ultimo posto il Molise. E per questo, ma non solo per questo, Michele Iorio torna a far sentire la sua voce, lanciando l’allarme sulla mobilità passiva, ovvero sul numero sempre maggiore di molisani che avendo perso la fiducia nella sanità pubblica regionale, sono andati a curarsi fuori. Iorio chiede che il consiglio regionale affronti subito l’argomento e parla anche di circa centoventi operatori sanitari che, negli ultimi tempi, di fronte a un futuro incerto, hanno lasciato gli ospedali della regione per andare a lavorare fuori. A mettere in fila le performance delle Regioni in materia sanitaria, è il progetto “Una misura di performance dei Servizi Sanitari Regionali”, condotto dal C.R.E.A. Sanità dell’Università di Roma Tor Vergata. Le regioni più virtuose, sottolinea il documento, sono al nord. La Provincia Autonoma di Trento, la Toscana ed il Piemonte hanno, infatti, una performance superiore al 57% e con modeste variazioni tra l’una e l’altra. Seguono Friuli Venezia Giulia, Provincia autonoma di Bolzano, Lombardia, Basilicata, Umbria, Emilia Romagna, Marche e Lazio con livelli abbastanza omogenei e prestazioni intorno al 50% (nel range 52-55%). Ultime 9, convenzionalmente nell’area “critica”, Liguria, Valle d’Aosta, Abruzzo, Sardegna, Sicilia, Molise, Puglia, Calabria e Campania. Per queste regioni si intravede uno “scalino” negativo della Performance e si registrano valori che scendono progressivamente fino allo 0,33 per l’ultima.

Potrebbe interessanti anche:

Ferrazzano, petali di fiori e una canzone di Irama per l’addio a Marco Di Palma

Petali di fiori sulla strada per l’ultimo viaggio nel suo paese. Ferrazzano ha salut…