26 C
Campobasso
martedì, Luglio 16, 2024

I Comuni dell’Appennino a raccolta a Castel del Giudice chiedono maggiore attenzione dal Governo

AttualitàI Comuni dell'Appennino a raccolta a Castel del Giudice chiedono maggiore attenzione dal Governo

castel-del-giudicePronti a fare rete, pronti a dimostrare con i fatti che possiamo farcela ad andare avanti mettendo in campo buone pratiche per frenare l’impoverimento del territorio – sotto ogni punto di vista – e generare benessere. Ma anche il Governo deve fare la sua parte: dopo decenni di sostanziale abbandono, è ora che ricominci a prestare seriamente attenzione alle realtà più piccole, alla spina dorsale dell’Italia. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato a Castel del Giudice durante gli “Stati generali delle comunità dell’Appenino”, l’iniziativa voluta da Slow Food Italia che ha chiamato a raccolta sindaci e amministratori provenienti da diverse regioni italiane. La scelta di Castel del Giudice non è stata casuale, come sottolineato dallo stesso presidente Gaetano Pascale: il paese molisano ha dimostrato con i fatti che anche nelle realtà più piccole si possono fare grandi cose. È stato creato lavoro trasformando la scuola elementare in disuso in una residenza sanitaria assistita e riconvertendo i terreni incolti in meleti biologici, mentre dalle stalle abbandonate è stato creato un albergo diffuso. Ma questo è solo l’inizio. In cantiere ci sono infatti altri progetti, come ad esempio l’apertura di un birrificio e la produzione di nocciole (d’intesa con Slow Food), ha detto il sindaco Lino Gentile. Fra i temi trattati durante la tre giorni di lavori, quello del terremoto. Amatrice è solo l’ultimo caso di una sequenza di eventi devastanti che mettono in risalto l’estrema fragilità degli Appennini. Finora ci si è limitati a ricostruire, ma adesso è giunto il momento di cominciare a fare seriamente prevenzione: scuole e ospedali sicuri devono rappresentare una priorità per il pubblico, mentre i privati che mettono in sicurezza le loro case dovrebbe ricevere incentivi statali, ha sottolineato il vic e presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli.

Ultime Notizie