polizia1La strategia di prevenzione e repressione dei reati nella provincia di Isernia posta in essere dal Questore Borzacchiello continua produrre ottimi frutti. Dopo i controlli a tappeto di mercoledì scorso, arriva un importante arresto firmato dalla Squadra Mobile della Questura di Isernia. Nella tarda serata di ieri, gli uomini della Sezione Narcotici della Squadra Mobile della Questura di Isernia hanno tratto in arresto in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un isernino ventenne il quale, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 25 grammi cocaina. Da tempo, gli uomini della Polizia di Stato di Isernia avevano notato un continuo via vai di soggetti orbitanti nel mondo della tossicodipendenza in questa via Veneziale. Particolarmente complessa è stata l’attività di indagine posta in essere dagli investigatori della Squadra Mobile. Infatti, l’appartamento oggetto della perquisizione era ben presidiato dagli appartenenti alla famiglia dell’arrestato ed, ogniqualvolta notavano la presenza delle forze di Polizia, il primo segnale di allarme veniva lanciato proprio in direzione del giovane isernino. Ciò non ha impedito ai poliziotti isernini di fare irruzione all’interno dell’abitazione. Proprio la scarsa visibilità della serata di ieri, causa soprattutto il maltempo, ha permesso agli uomini della Narcotici di effettuare un vero e proprio blitz, impedendo così che il ragazzo si liberasse dello stupefacente sequestrato. La droga era ben occultata all’interno di un locale dell’abitazione; ardua è stato il lavoro degli uomini della Polizia di Stato di Isernia in quanto, oltre alla resistenza passiva posta in essere dai membri della famiglia dell’arrestato, grandi difficoltà si sono avute nel recuperare la cocaina. Finalmente, una volta rinvenuto il consistente quantitativo di droga, le sirene della Polizia di Stato hanno accompagnato il ragazzo in Questura. Ulteriore conferma dell’ottimo operato della Squadra Mobile della Questura di Isernia arrivava dalle risultanze del Narcotest; si trattava di cocaina di eccellente qualità che, considerato anche il peso, poteva fruttare ben 100 dosi di stupefacente e circa 5.000 euro di ricavato. Ancora una volta, la Polizia di Stato di Isernia, in perfetta intesa con la locale Procura della Repubblica, ha inferto un duro colpo al fenomeno dello di spaccio di stupefacenti in città; questo continua ad essere presente e fiorente. La novità, questa volta, è rappresentato dall’ingente quantitativo di cocaina sequestrato; non singole dosi, non piccolo spaccio ma, in un solo colpo, circa cento dosi sottratte al criminale mercato di stupefacenti della città pentra.

Potrebbe interessanti anche:

L’onorevole Giuseppina Occhionero commenta l’esito elettorale: in Parlamento una esperienza entusiasmante

L’onorevole Giuseppina Occhionero commenta l’esito elettorale: in Parlamento u…